Privacy Policy politicamentecorretto.com - GIANNI FARINA (PD): MANTENERE GLI IMPEGNI CON I GIULIANO-DALMATI E CON LE NOSTRE MINORANZE IN CROAZIA E SLOVENIA‏

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

GIANNI FARINA (PD): MANTENERE GLI IMPEGNI CON I GIULIANO-DALMATI E CON LE NOSTRE MINORANZE IN CROAZIA E SLOVENIA‏

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 Anche se sulle finanze pubbliche continuano a soffiare venti di burrasca,non è giusto né utile disattendere impegni di modesto peso finanziarioquando attengano a rapporti con gruppi sociali di grande sensibilità per ilnostro Paese. Mi riferisco, in questo caso, alla comunità degli esuliitaliani dall’Istria, da Fiume e dalla Dalmazia e alle attive minoranzeitaliane in Croazia e in Slovenia. Queste comunità, in ottemperanza a impegni e promesse che erano statiassunti negli anni passati, hanno potuto beneficiare di provvidenze, siapure modeste, assicurate dalla legge 72/2001, poi prorogata con la legge193/2004. Tali contributi sono finalizzati alla tutela del patrimoniostorico e culturale di queste comunità, con l’evidente e apprezzabileintento di sostenere l’originaria identità degli interessati e di consentireal nostro Paese di recuperare la memoria della sua evoluzione nazionale einternazionale. Con evidente beneficio, per altro, per la proiezioneinternazionale dell’Italia in un momento in cui tutto ci spinge a nonrinchiuderci nel recinto delle nostre difficoltà. Per questo, ho ritenuto di presentare due emendamenti alla legge distabilità in discussione alla Camera, tendenti a prorogare per il triennio2013-2015 i finanziamenti previsti in passato, rispettivamente per 3,5milioni di euro per i giuliano-dalmati e per 2,3 milioni per le minoranzeitaliane in Croazia e Slovenia. L’ho fatto con la speranza che il Governo e le forze parlamentari si rendanoconto che è importante preservare la nostra memoria storica di Paese che haattraversato i drammi del Novecento, per il sostegno che è dovuto a gruppisociali già tanto duramente provati dalle vicende contemporanee e perevitare che possa lacerarsi irrimediabilmente la rete dei rapporti chel’Italia ha nel mondo, soprattutto in un momento di così acute difficoltà.  

On. Gianni Farina

Invia commento comment Commenti (0 inviato)