Privacy Policy politicamentecorretto.com - Boom delle aziende in Italia gestite da titolari extra Ue. Integrazione virtuosa o inadeguatezza normativa?

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Boom delle aziende in Italia gestite da titolari extra Ue. Integrazione virtuosa o inadeguatezza normativa?

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

Dichiarazione della senatrice Radicale Donatella Poretti

Stamane ho rivolto un'interrogazione al Ministro dell'Economia e delle Finanze riguardo quanto spesso evidenziano le cronache finanziarie in merito alla spregiudicatezza e manipolazione delle istituzioni pubbliche e finanziarie a fini di corruzione e riciclaggio. Parliamo di reati di particolare pericolosità sociale: non solo perché determinano distorsioni nell’economia legale, alterando la parità concorrenziale e l’efficacia dei controlli pubblici, ma, specie in periodi di crisi come quello attuale, perché possono giungere a incrinare la stessa fiducia dei cittadini nei valori democratici.
Da tempo la Corte dei Conti denuncia il rischio di assuefazione alla corruzione.
Basti pensare che nei primi nove mesi del 2012, secondo un recente studio di  Confesercenti, le imprese individuali con titolari extra Ue sono crescite di 13 mila unità, mentre tutte le altre hanno fatto registrare un calo di 24.500 unità.
Le imprese gestite da stranieri sono arrivate e produrre il 5,7% della intera ricchezza del nostro paese. Lo studio, ci dice che in dieci anni il peso sul totale delle imprese, con titolari extra Ue, è passato dal 2% a quasi il 9%.
Nel solo II trimestre 2012 le imprese individuali con titolare immigrato sono state valutate in circa 300 mila unità alle quali bisogna aggiungere i circa 120 mila soci stranieri.
- se il Ministro dell'Economia e delle Finanze ritiene adeguate le disposizioni previste e le modalità attivate dagli Istituti di credito riguardanti l'adeguata verifica della clientela ai sensi della disciplina antiriciclaggio viste rilevanti dimensioni del fenomeno recentemente riscontrato in Italia di imprese individuali con titolari extra Ue e quindi sconosciuti.
- se per questa fattispecie di soggetti è effettivamente possibile accertare lo scopo e la natura dei rapporti e delle operazioni fatte.
- se ritiene utile prevedere ulteriori controlli anche da parte degli Uffici competenti e dall’Agenzia
delle Entrate all’atto dell’apertura della partita iva.

A questo link l'interrogazione: http://blog.donatellaporetti.it/?p=3179

Sen. Donatella Poretti - Parlamentare Radicali -Partito Democratico
Roma, Palazzo Cenci, piazza Sant'Eustachio 83, tel.0667063265, fax 0667064771
Firenze, via Cavour 68, Tel. 0552302266 Fax 055290118
Cellulare: 336252221
mailto: poretti_d@posta.senato.it
Sito Internet: www.donatellaporetti.it

Invia commento comment Commenti (0 inviato)