Privacy Policy politicamentecorretto.com - Gli atleti del Taekwondo Massafra conquistano a Palermo 17 medaglie in una gara di forme

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Gli atleti del Taekwondo Massafra conquistano a Palermo 17 medaglie in una gara di forme

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

Nino Bellinvia


Il CSD Taekwondo Massafra di nuovo in primo piano-
Domenica scorsa, 16 dicembre, ha partecipato al IX Memorial “Riccardo Guastella”, gara interregionale  di Forme F.I.Ta (Federazione Italiana TaeKwonDo) e ben 17 suoi atleti (dei 18 partecipanti) – in gara erano oltre 400 - sono saliti sul podio del Palauditore di Palermo, grazie alla loro grinta, determinazione e competitività, frutto della preparazione e degli insegnamenti ottenuti nella loro palestra.
Ben otto atleti hanno conquistato la medaglia d’oro, sei la medaglia d’argento e tre quella di bronzo. Una affermazione dopo l’altra con emozioni su emozioni per il maestro Tommaso Petrelli e per quanti hanno seguito questo gruppo di atleti variegato, dai bambini agli adulti, in questa “trasferta” in Sicilia.
La prima medaglia d’oro è giunta con il giovanissimo Antonio Capanna  che ha gareggiato nella categoria esordienti (1 Forma), la seconda con Cosimo Tramonte  che ha vinto la categ. Cadetti B. Podio tutto di prestigio nella categoria Cadetti B  per Laura Orlando (medaglia d’oro nella quinta Forma). Altra medaglia d’oro, non smentendo la sua preparazione, l’ha conquistata nell'ottava forma Ilaria Russo. Si è classificato al primo posto anche Adriano Muhlbauer nella categoria Senior A (prima forma). Dopo dieci anni di assenza dalla palestra il ritorno di Diego Valente. L’atleta ha conquistato l’oro nella categoria Senior A “Koryo”. Nella categoria Senior A Pyogwon affermazione, invece, di Nicola Lepore, maestro del Centro di Mottola e nuovo IV dan. Sempre nella categoria Senior, altra medaglia d’oro (l’ottava per la precisione) è arrivata con Margherita Foreste che ha gareggiato magnificamente, come sempre del resto, nella categoria Keungang.
Argento per i fratelli  Mattia Mappa (categoria terza forma)  e Vanessa Mappa (categ. B, quinta forma). Grande tenacia dei due fratelli, che frequentano la palestra massafrese da solo due mesi! “Già si sono integrati con i tanti sacrifici e lacrime. E il risultato ottenuto a Palermo (come ci ha detto il maestro Petrelli) li premia di tanti sacrifici”. Medaglia d’argento hanno conquistato anche i giovanissimi Manuel Castronuovo (categoria Cadetti, ottava forma) e Gianvito Colucci (nella categ. Koryo). Un argento di grande valore ha conquistato nella categoria senior (ottava forma) Debora Derrico, mentre altra medaglia d’argento (la sesta per la precisione) l’ha conquistata nella terza forma Salvatore Cusa.
Le tre medaglie di bronzo sono state conquistate nelle loro categorie dagli atleti alla loro prima esperienza Elia Petrelli, Giuseppe Tagliente e dal Nunzio Cardellicchio.
 Complimenti a tutti gli atleti (anche a Giovanni Mansueto che non è giunto nel medagliere per un un ”soffio”…) e naturalmente al Maestro Tommaso Petrelli, delegato provinciale FITA, Premio “Bravo”, Premio “Palio d’Argento” e cintura nera VI dan. Umiltà, rispetto, lealtà e onestà sono i valori che servono, come ci ha detto lo steso maestro, a formare prima gli uomini e poi i campioni. Serietà, umiltà e professionalità contraddistinguono il Centro Taekwondo Massafra da anni, grazie a lui, diventato punto di riferimento sportivo della nostra città e dell'intera provincia jonica e non solo per i numerosi titoli conquistati dai suoi atleti in campo provinciale, nazionale ed europeo, ma anche per le chiamate in Nazionale di suoi atleti, per la formazione di tanti insegnanti e per i tanti attestati e riconoscimenti da parte di vari Enti Federali.
Nella foto i 18 atleti.

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)