Privacy Policy politicamentecorretto.com - 60° Carnevale Massafrese, Magia dello Jonio. Il poster è dell’artista Nicola Andreace

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

60° Carnevale Massafrese, Magia dello Jonio. Il poster è dell’artista Nicola Andreace

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image


Nino Bellinvia


Nicola Andreace torna a proporci il suo nuovo Manifesto per il Sessantesimo Carnevale di Massafra, Magia dello Jonio, che si aggiunge agli altri da lui progettati sin dagli anni Sessanta, prima saltuariamente per motivi economici da parte degli Enti organizzatori, poi con scansioni puntuali e continue. In essi egli ha trasmesso il senso della gioia, dell’allegria della spensieratezza del Carnevale; ogni anno con le maschere e gli elementi carnascialeschi, ambientati nel suo territorio, ha raccontato la quotidianità locale e nazionale; con metafore ha suscitato riflessioni ed ha suggerito di non dimenticare i veri valori. Nel Poster celebrativo di quest’anno, Andreace, con la comunicazione del messaggio di conoscenza divulgativa (Sessantesimo Carnevale di Massafra, Magia dello Jonio, 3/10/12 febbraio 2013 ed i nomi degli Enti Patrocinatori) utilizza una “banda” obliqua di un verde brillante, - metafora del pluridecennale percorso storico dell’evento,- a cui in perfetta armonia fanno da contrappunto le immagini sistemate in linea orizzontale: il numero 60, un volatile, due personaggi in maschera, dall’aria seriosa, dei libri, e degli accenni mediatici. Una bussola sovrasta tutti gli elementi visivi, che sottendono valenze culturali e significati diversi. Il designer, oltre ad invitarci a gioire durante la festa delle follie scherzose, consiglia, attraverso le immagini compassate degli uomini, non proprio allegri, per i tempi di crisi, a tenere in alta considerazione la natura, spesso vittima d’inquinamento incontrollato, a ritrovare in noi stessi i veri valori della vita tramandatici di generazione in generazione dai nostri antenati per affrontare le difficoltà della vita, soprattutto in un momento difficile come questo odierno, a volare alto, divulgando l’arte e la cultura nel tessuto sociale, con particolare riguardo ai giovani, facendo comprendere che solo attraverso tali “strumenti” potranno riappropriarsi del loro futuro. Al Manifesto, in cui si coniuga il trionfo dell’Arte e la fantasia dell’uomo, Andreace aggiunge questa spiegazione:  “Massafra scrive la Storia dei suoi sessanta anni di Carnevale, che, senza perdere la bussola, vola alto verso ulteriori gratificanti traguardi” ,


Nella foto il poster di Nicola Andreace.

 

Invia commento comment Commenti (1 inviato)

  • Inviato in data cosimo giannotta, 12 Febbraio, 2013 19:57:47
    ho partecipato per 30 anni al carnevale massafrese sia come carrista che come organizatore saluto tutti ma vedo che nulla cambia io vivo fuori adesso , sono sempre le vecchie cordate che comandano tutto