Privacy Policy politicamentecorretto.com - PRESENTAZIONE DEL ROMANZO DI ESORDIO DI GIAMPAOLO DACCO'

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

PRESENTAZIONE DEL ROMANZO DI ESORDIO DI GIAMPAOLO DACCO'

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

PRESENTAZIONE DEL ROMANZO DI ESORDIO DI GIAMPAOLO DACCO'

“GREEN HILLS”, SILELE EDIZIONI -  
GENERE ROMANZO: STORICO-MISTERICO

GIOVEDI' 11 APRILE ALLE ORE 20.30
@ Henry's Café
Viale Col di Lana, 4  20136 Milano (zona Piazza XXIV Maggio)

RELATRICE: FEDERICA FARINI

APERITIVO e/o DOPO CENA LETTERARIO
Gustate un panino, un hamburger, ottima birra o anche solo un drink circondati
di atmosfere inglesi. Con un po' di fantasia la darsena si trasformerà in una
cornice dallo stile coloniale, perfetta per accogliere e raccontare "quali
segreti nasconde Green Hills e perché quelle terre, da verdi alture, si sono
trasformate in una landa desolata. Riuscirà Ernst a scoprire i misteri che
aleggiano intorno a Jerome Kentkolwyn e alla sua tenuta, nella cornice del
Galles del 1800, con le sue verdi colline, nel profumo intenso del mare e delle
nuvole cariche di pioggia?"

Ve lo racconta Federica Farini in compagnia di Giampaolo Daccò, nel suo primo
e intenso romanzo.
 
"Vidi sbucare fra i rovi di more accanto alla sorgente, sulla collina poco
distante da casa, quegli occhi terribili. Mi resi conto in un istante di averli
portati dentro la mia mente, come un sogno ripetuto continuamente, sin da
bambina fino a quel giorno. Quando mi ridestai poco più tardi, osservai quei
volti angosciati chini sopra di me, ebbi la certezza della loro preoccupazione,
del loro amore, ma vicino a loro percepivo anche senza vederla, la presenza di
quegli occhi, mi sembrò di sentire anche un rumore strisciante nell’erba, ma l’
angoscia e la paura mi stavano abbandonando lentamente e mentre perdevo di
nuovo conoscenza rividi come in un sogno, quella notte lontana, la prima delle
mie paure.".

http://www.federicafarini.it/eventi/

Invia commento comment Commenti (0 inviato)