Privacy Policy politicamentecorretto.com - Il paesaggio è di scena... a 90 metri sottoterra!

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Il paesaggio è di scena... a 90 metri sottoterra!

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

Interessante e insolita iniziativa per famiglie con bambini. Sabato 13 e domenica 14 aprile, in orario 9.00-13.00 e 14.00-18.00, la Cava Sostenibile di Murisengo (provincia di Alessandria) in collaborazione con l'Aiapp (Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio) in occasione delle giornate “Giardini aperti”, organizza una visita alle gallerie sotterranee in cui verrà allestito un percorso museale dove il paesaggio diventa soggetto e protagonista in una esposizione sotterranea di opere di due grandi ospiti: Daniele Fazio e Carlo Maria Maggia.
Daniele Fazio, esperto paesaggista nonché agronomo, progettista di recuperi ambientali di cave (www.seacoop.it), propone una raccolta di immagini caratteristiche dei paesaggi di cave  in e post operam; verranno inoltre proposti video e proiezioni di paesaggi naturalistici contestualizzati al settore estrattivo.
Carlo Maria Maggia, (www.carlomariamaggia.it) garden designer, propone. Invece, l’esplorazione dell’arte nei particolari della natura. I giardini rappresentano per lui delle vere e proprie opere d’arte che l’uomo-artista crea non solo come funzione ma principalmente come rapporto di una riconoscibile tendenza artistica in cui la scienza botanica rende spirituale il luogo abitativo.
La sua continua ricerca lo porta a viaggiare per esplorazioni botaniche in luoghi lontani e incontaminati del mondo. Propone un’installazione strutturata in 25 opere su 25 cavalletti di bamboo.
Il percorso di visita si completa con un laboratorio didattico sul gesso per bambini e adulti: attraverso esperienze ludiche, in compagnia degli animatori della Cava sostenibile si scopriranno le principali proprietà del minerale.
Al termine dell’esperienza i partecipanti conserveranno per ricordo la loro personale produzione.
Costo della visita ? Euro 8,00 (bambini 0-6 anni ingresso gratuito, bambini 6-14 anni ingresso Euro 4,00). Il costo del biglietto d'ingresso è comprensivo di accesso alle attività ludo didattiche presso gli stand all'esterno e la visita guidata alla cava sotterranea allestita.
Il prossimo appuntamento in calendario alla Cava sostenibile è previsto per i giorni 25 e 26 maggio, in concomitanza alla kermesse del Monferrato dal titolo “Riso e Rose”.
Un’esposizione in sotterranea di rose e la costruzione di un habitat verde nelle camere ipogee faranno da sfondo allo spettacolo di Instant fashon che verrà proposto dal popolare artista Alfredo Nocera (volto noto della Televisione), il tutto contornato  da un esclusivo percorso teatrale dantesco (Faber Teater). Non mancheranno le proposte di animazione a tema anche per i più piccoli.
Ricordiamo che il progetto di Cava sostenibile è nato nel 2012 e con l'obiettivo di dimostrare la sostenibilità di un’attività estrattiva, anche in termini di fruibilità sociale di quello che rimane dopo l’estrazione, rappresentato dai vuoti minerari sotterranei (le camere).
Lo sfruttamento dei vuoti minerari per l'organizzazione di eventi culturali a tema, agevola e promuove l'avvicinamento del pubblico e della società alla realtà estrattiva, da sempre -  invece - osservata da lontano e additata come divoratrice del territorio; si sviluppa così un indotto turistico, di cui il territorio è certamente affamato.
In questa nuova proposta di cultura sotterranea viene promossa inoltre una sezione didattica che si rivolgerà alle scuole di ogni ordine e grado in un contesto di turismo scolastico: laboratori sperimentali e visite guidate interattive, accompagneranno, a partire da questo anno scolastico 2013/2014, studenti e docenti lungo un percorso di scoperta del minerale gesso, ampliando attraverso linguaggi interattivi, le conoscenze in campo geologico, tecnologico, artistico approcciando ai vari settori che prevedono l’utilizzo del materiale.
Da ricordare ancora che un primo evento-test era stato organizzato nel novembre 2012: una sorta di  prima sperimentazione progettata e testata con l’esposizione-installazione sotterranea del fotografo inglese Mark Cooper. Un inaspettato ed eccezionale risultato ha registrato migliaia di visitatori in due week-end; gli incoraggianti numeri hanno invogliato l’Organizzazione a proseguire nell’intento di progettare il futuro per portare un positivo contributo di animazione del territorio.
Per informazioni rivolgersi all’Ufficio Stampa di Cava Sostenibile curato dal collega Mauro Caldera – Tel. 347.8289962; e-mail: ufficiostampa@estrazionegesso.com; mauro@maurocaldera.it
Nelle foto visita all’interno della cava sostenibile.

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)