Privacy Policy politicamentecorretto.com - Concorso Letterario Internazionale “Città di Pontremoli 2013”. Tutti i premiati

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Concorso Letterario Internazionale “Città di Pontremoli 2013”. Tutti i premiati

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image


Lo scorso 7 aprile a Pontremoli (paese della luna), presso il Teatro della Rosa, (incantevole gioiello del settecento), si è svolta la premiazione della seconda edizione del Concorso di Letteratura a carattere internazionale
”Città di Pontremoli
Città 2013”, organizzato da: Centro Culturale Il Porticciolo (diretto dalla Prof.ssa Rina Gambini)
con il patrocinio del Comune di Pontremoli
In collaborazione con l’Associazione Manfredo Giuliani
Age - Associazione Italiana Genitori - Toscana - Sezione di Aulla.
All’evento ha partecipato un vasto pubblico proveniente da ogni parte d’Italia.
Hanno condotto brillantemente la manifestazione Lucia Baracchini e Rina Gambini consegnando personalmente ai premiati targhe e coppe, insieme agli ospiti illustri e al comitato d’onore.
Alla premiazione sono stati presenti diverse personalità del mondo culturale, tra i quali: Roberto Sarra, (Presidente PEGASUS), Roberto Mestrone (Presidente Circolo IPLAC), Rodolfo Vettorello (Presidente Cenacolo Altre Voci), i quali hanno offerto un Premio Speciale a nome delle loro Associazioni; il Presidente Onorario, Dott.ssa Lucia Baracchini, Sindaco di Pontremoli; il Presidente della giuria, Prof. Riccardo Boggi ed anche i Membri di Giuria: Alfredo Bassioni, Giacomo Bugliani, Germano Cavalli, Daniela Farina, Rosa Russo Gabriella Tartarini, Marina Pratici ed il Comitato d’onore: Giuseppe Benelli, Tina Gallo, Hafez Haidar, Roberto Sarra, Maria Grazia Vacchina.
Particolarmente importanti i riconoscimenti ad personam, destinati dalla giuria e dall’organizzazione a personaggi che si sono distinti nelle varie arti. Infatti, sono stati premiati col Premio alla Carriera due grandi artisti, il famoso regista Enzo G. Castellari e il pittore e scultore Francesco Vaccarone di La Spezia. I Premi alla Cultura sono stati assegnati al giornalista, vice-direttore del Giornale di Brescia, Claudio Baroni e al poeta Ignazio Gaudiosi. Un premio concesso dal Presidente della Regione Toscana è stato attribuito al poeta Nazario Pardini. Ma ecco di seguito i nominati di tutti i premiati. “Premio alla Memoria”
a Cecilia Poli per aver lasciato testimonianza di coraggio e grande umanità. “Premio Pagasus” 
a Carlo Alfieri per l’alta qualità della sua narrativa. “Premio Cenacolo Altre Voci” 
 ad Aurelia Rossi per la produzione poetica di profonda liricità e contenuto. “Premio Iplac” 
a Sandro Angelucci per la sua poesia di grande spessore culturale. “Trofeo Città si Pontremoli” a Padre Oriano Granella per il suo volume “Storia della Salvezza e Liturgia”, 
a Josè-Daniel Solorzano Aragon  per “E la luna mi disse…” ed a
Matteo Donati per “Dio non produce scarti”. “Trofeo Manfredi Giuliani” 
a Domenico  Bertoli per “Racconti per una stagione”. Il “Premio Speciale Il Porticciolo” (oltre a Maria Salamone, come abbiamo detto sopra) è andato anche a Camilla Paul-Stengel per la poesia in lingua tedesca 
ed a Carlo Tarabbia per la poesia in lingua spagnola.
 
Il “Trofeo Poeta dell’Anno” è stato assegnato 
a Roberto Benatti per “La tempesta del sé”. Il “Trofeo A.GE.” è stato assegnato alla classe I E della Scuola Media Statale Michetti di Pescara, a Gaia Mignani per “Onda”
e a Francesco Alabiso per “Eroi dei nostri giorni” :
Questi i premi assegnati per la Sezione Poesia Edita: primo premio a Domenico Lombardi di Pietrasanta/Lucca per “Il muro di confine”; secondo premia a 
Pierfrancesco Zen  di S. Martino di Lupari/Padova per la poesia “I giochi del tempo”; terzo premio a Franco Casadei  di Cesena per “Il bianco delle vele”
e ad Anna Magnavacca di Aulla/Massa per la poesia “Oltre la siepe di sambuco”.
Il “Premio Speciale della Critica” è andato (tra parentesi il titolo della poesia) a: Franco Campeggiani di Marino/Roma (“Ver sacrum”), 
Francesca Favaro  di Padova  (“Luci”), 
Gaia Ortino Moreschini di Firenze (“Magnificatio”), 
Mirella Romagnoli  di Imola (“Fra le forme del tempo”) e
Adriano Pierulivo  di Livorno   (“Livorno e zone limitrofe”).
Il “Premio Speciale Aforismi” è stato, invece, assegnato a
Renzo Piccoli di Bologna (“Tentazioni occidentali”
), mentre il 
”Premio Speciale Poesia d’Amore” è stato assegnato a
Stefano Massetani di S. Giuliano T.me/Pisa (“Fiore di vetro”).
Il “Premio Speciale della Giuria” è stato assegnato a:
Miriam Luigia Binda di Lodi (“Improvviso profondo”),
Mariagina Bonciani di Milano (“Poesie”),
Raffaele Caputo di Saint-Christophe/Aosta (“Bagliori”),
Umberto Cerio di Larino/Campobasso (“Diario del prima”),
Giulio Dario Ghezzo di Venezia (“Gli occhi dell’alba”),
Adriana Gualandi di Padova (“I dubbi e la fede”),
Rita Imperatori  di Perugia (“La pelle delle cose”),
Giovanni Lorè di La Spezia (“Echi di silenzi”),
Claudio Lucato  di Bergamo (“Del mattino e della sera”)
Mauro Montacchiesi  di Roma (“Satura lanx”),
Gianpiero Perlasco  di Ivrea/Torino (“Incontri con gli altri”),
Giuseppe Romano di Malcesine/Verona (“Alidada”),
Enza Sanna   di Genova (“Kaleidos”),
Laura Tonelli di Mestre/Venezia (“Parole in corsa”) e
Mario Viola di Volpiano/Torino (“Strade del deserto”).
“Segnalazioni di Merito” per i poeti: Leda  Panzone Natale di Pescara (“Dalla neve alla nave”) e
Franca Pagotto di Ceggia/Venezia (“Come l’edera”).
 Per la “Sezione Poesia Inedita” il primo premio è andato a 
Umberto Vicaretti di Luco dei Marsi/Aosta (“Il grido della rosa”), il secondo premio a Valter Simonini  di Massa (“Il crepuscolo dei cavatori”) ed il terzo premio ad 
Egidio Di Spigna di La Spezia (“La sesta terra”)Il “Premio Speciale della Critica” è stato assegnato a: Lorenzo Cerciello  di Marigliano/Napoli (“Commiato”),
Maria Grazia Ferraris di Varese (“Ancora a St. Moritz”),
Emidio Montini   di Brescia (“Su un tappeto di chiare foglie…”),
Alessio Pasquali   di Pontremoli/Massa (“La via lattea”) e
Claudio Prili di Roma (“Un odore di grigio bagnato”). Il “Premio Speciale Poesia Dialettale” 
è stato assegnato a Mario Ruffini di Morrovalle/Macerata (“Le figure potenti de paese”). A Carmela De Lucia di Siracusa  è stato invece assegnato, per la poesia  “La propria terra”, il “Premio Speciale Acrostici”. Il “Premio della Giuria” è stato assegnato ai poeti: Marisa Battoglia di Parma (“Fremito leggero”), 
Anna Maria Borrelli di Castellamare di Stabia/Napoli (“Tacita sera”),
Ester Cecere di Taranto (“Ti ingannò la sfera di cristallo”),
Elena Cipriani Mazzantini di Grosseto (“Lettera a Calipso”),
Davide Rocco Colacrai di Terranova Bracciolini/Arezz0 (“Quando piange un uomo”),
Rita Iacomino di Limbiate (“Lacrime di angeli”),
Mauro Marchesotti di Gavirate/Varese (“Il mio albero”), Stefano Melandri di Ravenna   (“Immagine”),
Giancarlo Milani di Cardano al Campo/Varese (“Luce intensa”),
Umberto Monaci  di Foiano della Chiana/Arezzo (“Radici”), 
Cristiana Mugerli di Levanto (“Tornerò all’Elba”),
Milena Perico di Brunico/Bolzano (“Il tempo”),
Alessandro Parisotto di La Spezia (“Cercare le parole”),
Gaetano Piccolella di Roma (“La luce sul cammino”),
Lucia Pigiona  di Trieste (“Grigiore”),
Franco Revello di Nichelino/Torino (“Arco antico”),
Maristella Signorelli di La Spezia (“Cuore spezzato”),
Cesare Tessoni di Brescia  (“È tarda l’ora”) e
Giovanna Valla di Noceto/Parma (“Camminare nel tempo”). “Segnalazione di merito” per i poeti:
Nardino Benzi di Mantova (“Il terremoto”), Ellenico Borrielli di Torremaggiore/Foggia (“Promontorio”),
Anna Maria Grillo di La Spezia (“La vita”),
Dario Natale di Pescara (“Il campanile”) e
Mariacristina Soglianidi Paludano di Gonzaga/Mantova (“Pasqua 2012”).
 Per la “Sezione Narrativa Edita”, il primo premio è stato assegnato a 
Bruno Marengo di Spotorno/Savona (“Il tempo non ritorna”), il secondo premio ad Ada Zapper Zucker di München/Germania (“La scuola delle catacombe”) ed a
Mirella Casini di Roma (“È difficile amare”) ed il terzo premio a Fabrizio Voltolini di Salò/Brescia (“Il cercatore di armonie”).
Il “Premio Speciale Romanzo Giallo” è stato assegnato ad 
Alessandro Prandini di Suzzara/Mantova per il volume  “Tutto cambia”.
Il “Premio Speciale Romanzo Storico è stato assegnato a 
Loredana Faletti di Aosta per il  libro “Romanzo antico”. Il “Premio Speciale Romanzo Testimonianza” è stato assegnato, invece agli scrittori 
Alessandro Mosconi di Monza  e a  Luigino Vador di San Quirino/Pordenone, rispettivamente autori dei romanzi “Come aquiloni… o quasi”
e “Opzione: Italiani!”.

Giorgio Diaz di Firenze con il suo romanzo “La città della solitudine” ha vinto, invece, il “Premio Speciale Romanzo Epistolare”.
Il “Premio Speciale Raccolta di Racconti” è stato assegnato a 
Martino Sgobba di Bari  per l’opera “Il mare è soltanto acqua”. Assegnati anche un “Premio Speciale Narrativa per l’Infanzia”  ed un “Premio Speciale Saggistica” che sono andati rispettivamente a Giulia Maria Barbarulo di Pellezzano/Salerno e Franca Olivo Fusco di Trieste rispettivamente per i loro volumi “Storia e storie di Caballero, gatto filosofo” e “Arie d’opera al cinema”. Il “Premio della Giuria” è stato assegnato (tra parentesi il titolo delle loro opere) a: Serena Beoni di Pelago/Firenze  (“L’amore rubato”),
Sergio Cardinali  di Jesi/Ancona (“Il bambino che seppelliva chitarre”),
Vittorio Casali di Roma (“La nostra gioventù”), 
Giorgio Di Chiara di Pietrasanta/Lucca (“Storia di una vita”),
Ornella Fiorentini di Ravenna (“Martino e il pettirosso”),
Paola Grandi di Torino (“Lettere al padre non recapitate”),
Ivana Grassi di Gargallo/Novara (“L’altra vita di Adam”),
Veronica Niccolai di Chiesina Uzzanese/Pistoia (“Sofia”),
Valentina Palleri di Pescara (“Quando si cambia dentro”),
Barbara Paoli Lemmi Livorno (“Delitto d’autore”),
Giuliano Papini di Pistoia (“Il filo dell’esistenza”),
Rita Parodi Pizzorno di Genova (“Memorie fluttuanti”),
Giuliana Rosini di Città di Castello/Perugia (“Una donnina da niente”),
Ugo Sansonetti di Roma (“Non fermarsi mai!”),
Giovanna Transitano di Pontremoli/Massa (“Piccolo mondo crudele”),
Pierguido Tretti di Bassano del Grappa/Vicenza (“Radure”,
Maria Teresa Veronesi di La Spezia (“Madri si nasce?”) e
Lorenza Zanoni di La Spezia (“Nata con la camicia”).
 Infine ecco i vincitori per la “Sezione Narrativa Inedita”.  Il primo, il secondo ed il terzo premio sono andati rispettivamente a 
Marinella Rosin Beltramini di Pordenone, Rossana Ungaro Bianco di Belluno Alberto Guareschi di Novara, rispettivamente autori di  “Il risveglio”, “In mezzo a quelle strade… 1096 La crociata dei folli di Dio” e “Cimitero”
Il “Premio Speciale Saggistica Inedita” è andato ad Edda Ghilardi Vincenti di Bergamo (“Note sul rapporto uomo-donna in V.Wolf”) e
Orietta Palma Notari di Roma (“XX Secolo: crisi della Filosofia e Personalismo”).  Luigi Palladini di Brescia, con “Pensieri e riflessioni”, ha invece vinto il “Premio Speciale Aforismi”. Il “Premio Speciale Fiaba” l’ha vinto Manuela Mazzarol di Milano con “Fiaba di uno specchio”. “Nonna Abelarda racconta: come vivevamo” è invece il titolo del racconto di Graziella Naurath di Torino, alla quale è stato assegnato il “Premio Speciale Racconto Etnografico”.
“Premio Speciale della Giuria” per i racconti inediti a
Francesco Alberghina di Palermo (“Guerra e…”), Nives Banin di Mestre/Venezia (“Il cielo stellato di casa mia”)
Angelo Cesari di Sissa/Parma (“Il letto degli americani”),
Emilio Chirilli di Brindisi (“La figlia legittima”), 
Giuliana Colella di Pescara (“Un viaggio senza paracadute”),
Claudio De Ferra di Duino/Trieste (“Il pianto della terra”), 
Lucio Favaron-Elfe di Pordenone (“Risveglio”),
Eugenio Felicori di Segrate/Milano (“La bottiglia del nonno”),
Serena Gatta di Gardone V.T./Brescia (“Uno strano sogno”),
Manlio La Rovere di Arezzo  (“Nello Benvenuto”), 
Marco Managò di Roma (“L’ultima notte dell’anno”), 
Rita Muscardin di Savona (“L’amore non muore mai”),
Gabriele Paolini di Mulazzo/Massa (“Racconti d’Asia”), 
Rossana Pianigiani di Roma (“Antichi ricordi”,
Angelo Quieti di Bollate/Milano (“Il ritorno al Talamona”),
Pietro Rainero di Acqui Terme/Cuneo (“La dama inglese”),
Pietro Rava   di Alessandria (“L’ascensore finale”) e
Valentina Spinetti di Urbino (“La terrazza dei ricordi”).
Per informazioni: segreteria@ilporticciolocultura.it; rinagambini@alice.it
Nella foto una veduta interno del teatro nel corso della manifestazione.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)