Privacy Policy politicamentecorretto.com - La poetessa italo-francese Maria Salamone madrina del 5° Premio Letterario “Città di Corridonia”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

La poetessa italo-francese Maria Salamone madrina del 5° Premio Letterario “Città di Corridonia”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 


Nei giorni scorsi, presso il teatro Velluti di Corridonia (Macerata), si è tenuta la cerimonia di premiazione della 5^ edizione del Concorso Letterario “Città di Corridonia”, indetto dal Centro Socio-Culturale “Mons. Raffaele Vita” e presieduto dall’instancabile Antonio Marzioni.
Anche quest’anno, per la quinta volta consecutiva, è stata ospite colei che viene considerata ormai la  ”madrina dell’evento”, cioè la poetessa Maria Salamone di Cannes. A Corridonia, poi, come dice la stessa,si sente di casa, grazie all’accoglienza calorosa e cordiale della direzione del centro Socio Culturale, come delle autorità politiche e militari, i quali da sin dalla prima edizione onorano l’importanza di tale evento con la loro presenza.
In questa edizione del premio sono intervenuti il Sindaco di Corridonia, Nelia Calvigioni; il il vice sindaco e Presidente del Consiglio Provinciale di Macerata, Paolo Cartechini; l’Assessore ai Servizi Sociali, Massimo Cesca; il presidente regionale ANCeSCAO Marche, Vittorio De Seriis; il Tesoriere Generale e Presidente Coordinamento Provinciale ANCeSCAO di Macerata, Angelo Formica. Tra il pubblico, tra gli altri, il Luogotenente Giammario Aringoli, Comandante della Stazione Carabinieri di Corridonia; il Luogotenete Giovanni Colucci e il Maresciallo Natalino Tardella, entrambi del Nucleo Informativo Carabinieri di Macerata, i quali hanno rivolto un augurio di benvenuto alla poetessa Salamone.
Grande commozione ha suscitato nel recitare “Che viva in eterno la poesia”, una commozione condivisa anche nel ricevere  numerose onorificenze, fra cui : Targa dell’ANCeSCAO di Macerata, consegnata dal presidente del Coordinamento Provinciale Angelo Formica; emblema d’argento della città di Corridonia, consegnata dal Sindaco Nelia Calvigione; Targa di cristallo e argento dono del presidente Antonio Marzioni, quadro di pittura offerto dalla presidente presidente di Giuria, Augusta Cardinali e dal Luogotenente e pittore Giovanni Colucci.
Pregiatissimo anche il regalo del direttivo e collaboratori del Centro Socio-Culturale (Antonio Marzioni, Giuseppe Piergiacomi e Giampaolo Montecchia, entrambi ex presidenti; Enrica Rapacchiani, vice-presidente; Franca Iesola, tesoriere; Orlando Marcelletti, segretario,... ) i quali hanno offerto alla poetessa Maria Salamone una rosa d’argento, fragrante d’amicizia e d’amore universale che genera e produce la poesia.
La cerimonia con presentatore dell'evento, il regista Giandomenico Lisi.
si è conclusa con l’eccellente esibizione a cappella del “Coro 8” che era già intervenuto durante la serata, con la stessa bravura e grande successo.

Ricordiamo i premiati. I° premio e premio speciale Maria Salamone attribuito a Emilia Manzoli, 2° classificato Mario Olimperi, 3^ classificata Lucia Lozzi, 4^ classificata Claudia Tardioli, 5^ classificata Maria Bagiardi, 6° classificato Giancarlo Luigi Tarantola.
Vincitori della sezione “Voci delle nostre Marche”: 1^ Lina De Luca, 2° Cesare Gagliardini, 3^ Meri Valentini, 4° Cesare Gagliardini.
Il “Premio Speciale Marcella Tomassoni” è stato  attribuito a Lucia Lozzi.
Nella foto di gruppo la poetessa Salamone è la quinta da sx.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)