Privacy Policy politicamentecorretto.com - Villa Floridiana ennesimo flop

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Villa Floridiana ennesimo flop

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Il cancello su via Cimarosa è rimasto chiuso

 

            “ Ho atteso invano, insieme a quei pochi i quali, superando lo scetticismo iniziale, avevano raccolto il mio invito, che in via Cimarosa arrivasse il sindaco con le cesoie per accedere alla villa Floridiana – esordisce Gennaro Capodanno, che da tempo si  sta battendo affinché l’unico polmone a verde pubblico a disposizione dei vomeresi, venga reso completamente fruibile -, aprendo finalmente quel cancello chiuso dal lontano 1° marzo, ma, passata tutta la mattinata, alle 13:30 visto che non s’è presentato nessuno e che il cancello continuava a rimanere sbarrato, me ne sono andato perplesso  “.

            “ Ci saranno stati anche dei motivi validi perché il sindaco non si è presentato – continua Capodanno -, ma perché annunciarlo sulla stampa se poi non si è visto? Forse presentarsi con le cesoie non sarebbe stato cosa si semplice attuazione ma perlomeno poteva mantenere l’impegno d’intervenire, insieme al vicesindaco che pure aveva annunciato per stamani la sua presenza, per spiegare le ragioni di questi ritardi e gli impegni dell’amministrazione comunale al riguardo “.

            “ Il Vomero, ancora una volta, in questi giorni è alla ribalta delle cronache per gli sforamenti registrati dalle centraline dei livelli massimi consentiti per gli agenti inquinanti – ricorda Capodanno -. E’ un dato incontrovertibile che il traffico è notevolmente aumentato di recente e questo fatto in uno all’aumento delle temperature contribuisce certamente a rendere l’aria più irrespirabile “.

            “ Una delle poche opportunità per godere di un poco d’aria pura, specialmente per i bambini e per le persone anziane – continua Capodanno -, è legata alla possibilità di poter fruire pienamente di questo polmone di verde, cosa che allo stato è resa particolarmente difficoltosa, sia per il fato che l’unico accesso al parco è in via Aniello Falcone, sia perché diverse aree della villa risultano interdette al pubblico “.

            “ Ci auguriamo che l’assenza di stamattina sia legata ad un fatto episodico e che l’amministrazione comunale continui il suo impegno nei confronti della sovrintendenza per far sì non solo che si apra l’accesso di via Cimarosa ma anche che venga consentito la piena e totale fruibilità del parco garantendo per il futuro la manutenzione ordinaria e straordinaria necessaria pe quest’oasi di verde in un quartiere cementificato, dove si registra uno dei più bassi tassi di verde pubblico a disposizione per ciascun abitante “.

            “ Personalmente – conclude Capodanno – resto dell’avviso che una soluzione definitiva potrebbe essere trovata con il trasferimento della gestione del solo parco dal Ministero per i Beni e le Attività culturali alla Regione Campania, escludendo il museo Duca di Martina che resterebbe in carico alla sovrintendenza, in modo da consentire l’inserimento della villa Floridiana nel sistema dei parchi urbani d’interesse regionale, dotandola degli opportuni fondi per garantirne la piena e costante fruibilità in uno al personale necessario “.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)

Altre notizie