Privacy Policy politicamentecorretto.com - Garavini (PD): “Ad Amburgo a fianco della SPD, per un ottimo risultato alle prossime politiche”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Garavini (PD): “Ad Amburgo a fianco della SPD, per un ottimo risultato alle prossime politiche”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

La deputata PD sostiene il candidato al Bundestag, Christian Carstensen

 

"La crisi economico-finanziaria degli ultimi anni ci ha insegnato quanto ormai dipendiamo gli uni dagli altri. Nessun Paese è un'isola autosufficiente, slegata dalle vicende altrui. Sempre di più le decisioni che vengono prese in uno dei paesi dell'Unione Europea influiscono sul destino di noi tutti, cittadini europei. Ecco perché è molto proficuo conoscerci reciprocamente e affinare insieme politiche comuni, che ci consentano di realizzare un'Europa sociale, nella quale i cittadini tornino ad essere al centro dell’azione di nuovi governi di ispirazione socialdemocratica."

Lo ha detto Laura Garavini, componente dell’Ufficio di Presidenza del Gruppo PDalla Camera, intervenendo al dibattito "Dove va l’Italia?", organizzato dalla SPD di Amburgo a sostegno di Christian Carstensen, il locale candidato al Parlamento tedesco per le prossime elezioni politiche, che si terranno in autunno.

 

"É difficile fare un paragone tra le elezioni italiane e tedesche", ha sottolineato la deputata, "Posso dire però che le elezioni non si vincono sui media o con i sondaggi, ma nelle strade e nei quartieri. Bisogna lottare per ogni singolo voto e fare il possibile per evitare una grande coalizione. Una grande coalizione è sempre dolorosa, perché si devono accettare compromessi con il partito che sostanzialmente è il proprio peggiore concorrente. Questo è il motivo per il quale auguro fortemente  alla SPD di riuscire ad ottenere un grande risultato, che risparmi alla Germania e all’Europa un’altra grande coalizione, e che consenta di mettere in atto politiche che si preoccupino dei veri bisogni della gente."

 

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)