Privacy Policy politicamentecorretto.com - Garavini (PD): “L’INPS applichi la sentenza della Corte di Giustizia su contributi UEB”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Garavini (PD): “L’INPS applichi la sentenza della Corte di Giustizia su contributi UEB”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

I dipendenti italiani dell’Ufficio Europeo Brevetti hanno diritto ai contributi versati in Italia

 

“La recente sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea sulla situazione contributiva dei funzionari dell´Ufficio Europeo dei Brevetti (UEB, in inglese EPO) conferma che le richieste di riconoscimento dei contributi versati all ’INPS avanzate fino ad oggi sono giuste e legittime. Va data applicazione alla sentenza, ponendo fine alla discriminazione verso i dipendenti italiani dell’Ufficio”. Lo dichiara Laura Garavini, componente dell’Ufficio di Previdenza del Gruppo PD alla Camera dei Deputati, sottolineando che la questione sulla quale la Corte si è espressa è oggetto di un’interrogazione in Commissione Lavoro, di cui la deputata PD è prima firmataria.

 

E chiarisce: “E’ necessario che l’INPS si attivi per fare ciò che gli enti di previdenza degli altri paesi membri avevano già fatto in passato: e cioè stipulare una convenzione specifica con l’UEB. La stessa INPS ha già stipulato convenzioni ad hoc con altri organismi dell’Unione Europea. La sentenza appena emessa rende ancora piú urgente un analogo intervento anche nel caso dell’Ufficio Europeo dei Brevetti”.

 

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)