Privacy Policy politicamentecorretto.com - Il sottosegretario Roccella continua ad accusare la Gran Bretagna di eugenetica, razzismo e pulizia etnica

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Il sottosegretario Roccella continua ad accusare la Gran Bretagna di eugenetica, razzismo e pulizia etnica

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Chieda scusa o sara' incidente diplomatico

 

Il sottosegretario al Lavoro, Salute e Politiche sociali, Eugenia Roccella, continua ad accusare la Gran Bretagna di eugenetica, razzismo, pulizia etnica e nazismo. Ieri, durante il convegno 'Figli in provetta', ha  dichiarato che l'analisi preimpianto dell'embrione e' una 'norma eugenetica', portando l'esempio della Gran Bretagna, dove "si tende sempre piu' ad eliminare anche l'embrione che potrebbe ammalarsi, magari da adulto". Piu' volte, il sottosegretario ha definito l'eugenetica una pratica razzista, nazista e di pulizia etnica.

Lo scorso maggio, in un convegno organizzato dal Movimento per la vita, sempre facendo riferimento alla Gran Bretagna, il gia' sottosegretario Roccella ha dichiarato: "In certi Paesi sta iniziando un'operazione di pulizia etnica che neanche il nazismo è riuscito a fare".(1) Ed in una intervista sul Quotidiano nazionale lo scorso 26 maggio, ha detto: "Prenda per esempio la diagnosi pre-impianto...E' eugenetica questa, antidemocratica e razzista".(2)

Roccella deve ricordarsi di non essere piu'  editorialista dell'organo di stampa dei vescovi cattolici italiani, l'Avvenire, ma un autorevole esponente del Governo italiano. Dichiarazioni come queste rischiano di dare vita a veri e propri incidenti diplomatici. Lo sa bene Carlo Giovanardi che, tre anni fa, mise a rischio le relazioni con l'Olanda, che ha legalizzato l'eutanasia, dopo averla accusata di pratiche eugenetiche e naziste.

Per questo chiedo scusa ai cittadini britannici a nome del popolo italiano, che certamente non si riconosce, se non in minimissima parte, nelle parole straordinariamente offensive del nostro Governo. Soprattutto, mi auguro che il Governo italiano chieda anch'esso scusa ai britannici ed eviti in futuro accuse cosi' infamanti.

(1) http://club.quotidianonet.ilsole24ore.com/?q=node/2781
(2) http://newrassegna.camera.it/chiosco_new/pagweb/immagineFrame.asp?comeFrom=search¤tArticle=I7M6N

Invia commento comment Commenti (1 inviato)

  • Inviato in data Antonio Gaspari, 23 Luglio, 2008 16:14:11
    Ringrazio il Signore che ci sia una donna coraggiosa come la Roccella, che non ha timori a denunciare le nuove forme di eugenetica democratica. Se ci fossero state donne come La Roccella negli anni trenta, forse il nazismo e la cultura razzista non avrebbero avuto la capacità di affermarsi. Almeno la Roccella, sa riconoscere i pericoli di una ideologia che ha cambiato coloro politico, ma che si ripresenta più aggrssiva che mai. Antonio Gaspari