Privacy Policy politicamentecorretto.com - Premio Internazionale "Satyrion per l'Archeologia". E’ organizzato dalla Pro Loco di Leporano/Taranto

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Premio Internazionale "Satyrion per l'Archeologia". E’ organizzato dalla Pro Loco di Leporano/Taranto

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 


Il Premio Internazionale “Satyrion per l’archeologia” è giunto alla sua quindicesima edizione e, con la presentazione del noto giornalista e conduttore Angelo Caputo, s svolgerà la sera del 24 agosto 2013 (ore 21.00), nel Satyrion Jazz Cafè di Marina di Leporano (sul Promontorio di Saturo che "dalla vetta della torre antica" guarda il mare e sente  con l'onda di risacca  il  melodioso canto  di Satyria e  delle ninfe oceanine  che con il loro sorriso  resero amene e fecondo quelle contrade). Interventi del prof. Luciano Sardiello e del prof. Giuseppe Santoiemma con indirizzi di saluto del indaco di Leporano rag. Vito Di Taranto  e del Soprintendente archeologico della Puglia dott. Luigi La Rocca.
Alla manifestazione sono inoltre invitate a presenziare diverse personalità che hanno già dimostrato la loro sensibilità ai valori della cultura e dell'arte e nello stesso tempo la consapevolezza che solo dalle radici storiche del nostro passato si possono cogliere  gli auspici per vivere in pienezza il presente e progettare il futuro.
Un evento unico nel suo genere a livello nazionale, attraverso il quale la Pro Loco di Leporano, presieduta dal prof. Giuseppe Santoiemma (noto anche come critico d’arte e letterario) vuole esprimere gratitudine e riconoscenza  agli archeologi,  scopritori di antiche civiltà sepolte dall'oblio e dall'incuria degli uomini , alla ricerca di reperti, monumenti, documenti e testimonianze di epoche remote in cui la storia si fonde con la leggenda e col mito.
Questa manifestazione, vogliamo sottolinearlo, spicca (nella programmazione delle manifestazioni culturali, artistiche, ricreative e del tempo libero, che la Pro Loco di Leporano annualmente promuove e organizza), per il suo alto significato etico e per l’interesse suscitato nel mondo scientifico e accademico. “Il Premio Satyrion per l’archeologia” è, infatti, il giusto riconoscimento a quanti, con i loro studi, scavi e ricerche, hanno riportato alla luce resti d’antiche civiltà e rinsaldato i vincoli e le radici che ci legano a un illustre passato.
In questo delicato compito, nell’individuazione della “rosa” dei premiandi, la Pro Loco di Leporano si è avvalsa del significativo apporto di una Commissione tecnico-scientifica, presieduta dal soprintendente ai Beni archeologici e culturali della Puglia dott. Luigi Larocca e composta dal presidente dell’istituto di Storia e Archeologia per la Magna Grecia prof. Aldo Siciliano, che si affianca al Comitato organizzativo, presieduto dal prof. Giuseppe Santoiemma, e composto dal presidente del premio (ne è anche ideatore e fondatore) prof. Luciano Sardiello (presidente onorario è il sindaco di Leporano, rag. Vito Di Taranto) e dall’archeologo subacqueo prof. Mario Lazzarini.
Il vincitore di questa XV edizione del Premio Internazionale “Satyrion per l’Archeologia” è una personalità di spicco nella scoperta, tutela e valorizzazione dei Beni Archeologici della Magna Grecia: dott. Antonio De Siena, Soprintendente per i Beni Archeologici della Basilicata. La sua designazione è avvenuta per decisione unanime della Commissione a seguito dell’incontro svoltosi in data 15 luglio 2013 nella sede dell’Istituto di Storia e Archeologia della Magna Grecia.

Prima del dott. De Siena, lo ricordiamo ai nostri lettori, hanno ricevuto questo importante premio internazionale le seguenti personalità: Angela Pontrandolfo (2012), Giuliano Volpe (2011), Alastair Small (2010), Enzo Lippoli (2009), Manolis Korrés (2008), Michel Gas (2007), Dieter Mertens 82006), Francesco D’Andria (2005), P. Guzzo e F. Pallares (2004), Dinnu Adfamesteanu (2003), Emanuele Greco (2002), Attilio Stazio (2001), Elena Lattanzi (2000) e Felice Gino Loporto (1998; nel 1999 non è stato assegnato).
Ricordiamo che la designazione dell’assegnazione de “Il Premio Satyrion per l’archeologia 2013”  al dott. De Siena è avvenuta per decisione unanime della Commissione a seguito dell’incontro svoltosi in data 15 luglio 2013 nella sede dell’Istituto di Storia e Archeologia della Magna Grecia.
 A corollario del riconoscimento all’archeologia che costituisce la ragione prima  del Premio, se ne affianca un altro, giunto quest’anno alla sua IX edizione che consiste in una borsa di studio di € 1.000, intitolata a “Attilio Stazio” erogata dalla Camera di Commercio di Taranto, riservata a giovani neolaureati che abbiano svolto una tesi di laurea sui beni archeologici e/o sulle bellezze monumentali, paesaggistiche e ambientali della Puglia.
Sono già pervenute le prime tesi e altre se ne prevedono per i giorni prossimi sino al termine ultimo del 14 agosto 2013 fissato dal Bando di Concorso per la consegna a mano o per posta delle predette tesi.
Prosegue anche quest’anno da parte della Pro Loco di Leporano un’azione tesa a riconoscere, promuovere e valorizzare l’operosità, professionalità e ingegno di cittadini illustri che si sono distinti in campo etico, sociale, culturale, artistico.
Inoltre il riconoscimento “Clari Viri” di quest’anno viene assegnato al dott. Fabio Paolillo, segretario provinciale della Confartigianato di Taranto, alla dott.ssa Mariangela Lamanna, vice presidente del Comitato Nazionale 16 Novembre Onlus, e all’avvocato Giuseppe Cassano, Presidente del Centro di ascolto per il disagio familiare.
Riconoscimenti speciali vengono conferiti in campo medico al prof. Fiorenzo Iannone (Professore associato di Reumatologia dell’Università degli Studi di Bari), al Dott. Concetto La Rosa (Responsabile Reparto di Cardiologia UTIC della Casa di Cura Villa Verde di Taranto) e, in campo etico professionale, al commercialista dott. Baldassarre Cimarrusti (Cavaliere di Gran Croce del Santo Sepolcro).
Nel corso della serata di premiazione sarà consegnata una targa alla memoria del dott. Giuseppe Andreassi, già Soprintendente archeologo della Puglia.
Fra i motivi caratterizzanti del premio “Satyrion per l’archeologia”, c’è la volontà da parte della Pro Loco di Leporano di coniugare la cultura con lo spettacolo, per interessare un pubblico sempre più numeroso che, oltre agli “addetti ai lavori”, comprenda quella fascia di turisti che si compiacciono delle coreografie, delle musiche e dei balletti.
Ad allietare la serata ci saranno ballerini del Centro Studi Danza Koros diretto da Angela Barbanente e l’esecuzione di musica  raffinata da parte del Claudio Merico Trio, composto da Claudio Merico al violino, Remigio Furlanut al contrabbasso e Andrea Musci alla chitarra acustica.
 Ospite d’onore la vocalist Giulia D’Eredità, astro nascente nel panorama musicale dei nostri giorni.
Le riprese cine e foto dell’intera manifestazione sono affidate a Luciano Miano. Sue foto hanno illustrato libri, giornali e riviste ed altre sono esposte presso lo Stato Maggiore dell'Esercito Italiano, Enti, privati e Gallerie d'Arte. Fra l’altro è direttore della fotografia per i Centri di Cultura Hi-Guy Project di Pulsano, Leonardo di San Donato Val Comino, Lo Scrigno di Noicàttaro, Magna Graecia e San Cataldo di Taranto. Dirige il Cenacolo di Alta Cultura "Enrico Secondo Lomastro" di Pulsano. Come fotografo, inoltre, collabora al Corriere del Giorno.
Per informazioni: SANTOIEMMA.Giuseppe@libero.it
Nella foto il prof. Giuseppe Santoiemma, presidente della Pro Loco di Leporano che organizza l'evento, insieme alla pittrice romana Antonella Scaglione.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)