Privacy Policy politicamentecorretto.com - Vomero: perché il ponte di via Cilea non riapre al traffico pesante?

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Vomero: perché il ponte di via Cilea non riapre al traffico pesante?

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

Vomero: perché il ponte di via Cilea non riapre al traffico pesante?

Provvedimenti limitativi in vigore da oltre due anni

 

         “ E’ dall’aprile 2011, quando si manifestarono alcuni dissesti sul ponte di via Cilea al Vomero, che è in vigore un dispositivo di traffico che vieta il passaggio su detto ponte ai veicoli di massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate, istituendo anche il limite massimo di velocità di 10 km/h – ricorda Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. Da allora, vale a dire da oltre due anni a questa parte, anche alcune di linee di trasporto pubblico su gomma, segnatamente, le linee 130, 181, C31 e C32 non vi possono più transitare, avendo modificato il loro percorso. Di conseguenza, in una vasta area che si sviluppa intorno a piazza Vanvitelli, tra via Cimarosa e via Bernini, a disposizione dei cittadini, restano solo le navette della V1 e della C36  con la necessità di dover utilizzare almeno due linee su gomma per raggiungere gli altri quartieri “.

 

         “ Nel mese di luglio scorso, dopo tante petizioni e proteste – continua Capodanno – i lavori per il risanamento del ponte, iniziati all’inizio di quest’anno, risultano completati, al punto che il cantiere, che sul ponte, che impegnava parte  della carreggiata, è stato smantellato, rendendo transitabile l’intero tratto stradale “.

 

         “ A questo punto – prosegue Capodanno – non si comprende perché non venga finalmente ripristinato il passaggio per i mezzi pesanti, la qual cosa consentirebbe di ritornare ai vecchi percorsi delle linee di trasporto su gomma che utilizzano il ponte, con grande soddisfazione anche degli utenti che in tutto questo periodo di tempo sono stati fortemente penalizzati “.

 

         “ Se si dovesse trattare, come si ipotizza, di adempimenti burocratici connessi al termine dei lavori ed alla conseguente messa in sicurezza del ponte – puntualizza Capodanno – è auspicabile che si voglia provvedere in tempi rapidi in modo che si possa procedere entro la fine del corrente mese a ripristinare la viabilità per tutti i veicoli, compresi i mezzi su gomma dell’ANM, eliminando nel contempo l’attuale limite massimo di velocità “.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)