Privacy Policy politicamentecorretto.com - Ryanair. Il sottosegretario Castelli lancia avvertimenti mafiosi, intervenga il Presidente del Consiglio

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Ryanair. Il sottosegretario Castelli lancia avvertimenti mafiosi, intervenga il Presidente del Consiglio

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

Le affermazioni del sottosegretario alle Infrastrutture Roberto Castelli, secondo cui il Governo dovrebbe verificare la compatibilita' fra Ryanair e gli aeroporti italiani, sono in classico stile mafioso. E' una intimidazione indirizzata ad una compagnia straniera che giustamente lamenta la concorrenza sleale di Alitalia, compagnia cotta e decotta continuamente foraggiata con i miliardi di euro sottratti alle tasche dei contribuenti.
Mi auguro che siano solo parole in liberta' senza conseguenze, come spesso lo sono quelle pronunciate dagli esponenti leghisti. Ma poiche' egli oggi e' anche esponente del Governo, mi auguro che il Presidente del Consiglio voglia “raddrizzare” affermazioni che potrebbero portare solo a nuovi guai con l'Europa e che allontanano gli investimenti privati nel settore. L'Italia ha bisogno di restare e continuare ad essere un Paese aperto al mercato. Se cio' non avverra', non escludo di investire il Parlamento della questione.

Invia commento comment Commenti (1 inviato)

  • Inviato in data Carmine Gonnella , 28 Luglio, 2008 19:24:00
    Egregia Onorevola Poretti forse farebbe meglio di investire il Parlamento della questione, ammesso e non concesso lo trovi in ottima salute ( il parlamento e non solo ) Il Presidente del Consiglio ? No so se l’ ha notato, ma chi comanda il paese e’ la Lega e non il Presidente del Consiglio . Parole di liberta’ senza conseguenze ? La Lega e’ arrivata laddove si trova oggi proprio grazie ad una politica basata su ricatti stile mafiosi Se fossi in Lei porterei la questione al Parlamento Europeo. Cordiali saluti