Privacy Policy politicamentecorretto.com - Il Palio della Mezzaluna di Massafra vinto per la settima volta del rione Pappacoda

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Il Palio della Mezzaluna di Massafra vinto per la settima volta del rione Pappacoda

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 

 

 

Si è tenuto a Massafra (Taranto), domenica, 22 settembre, l’edizione 2013 del Palio della Mezzaluna che è stato vinto per la settima volta, in tredici anni, dal rione Pappacoda. I suoi atleti Marco Dragone, Roberto Notarstefano, Claudio Ladiana e Giuseppe D’Amati hanno impiegato poco più di 7 minuti per tagliare per primi il traguardo al termine della corsa a staffetta.

Non c’è stato niente da fare per gli altri rioni che hanno tentato invano l’inseguimento. Neanche per Gesù Bambino, arrivato secondo. La competizione è stata sempre dominata dai Pappacoda, che non hanno mai consentito il sorpasso ad un atleta di un altro rione.

«Abbiamo sempre tenuto d’occhio la gara, l’abbiamo controllata e se qualcuno ci avesse superato (ha spiegato l’emozionato priore Gianni D’Amati) avremmo aumentato il passo. È la prima tripletta nella storia con gli stessi atleti, capitanati da Giovanni Coronese, che corrono insieme da anni. Quest’anno la vittoria dei Pappacoda, la quarta dal 2008, la dedichiamo ai genitori dei figuranti e degli atleti, al nostro parroco don Fernando Balestra e a tutti coloro che ci sostengono».

Il nuovo successo consente di iscrivere per la settima volta in tredici edizioni della manifestazione (sei dal 1957 al 1962 e sette dal 2007 ad oggi) il nome del rione Pappacoda nell’albo d’oro del Palio, accanto agli anni: 1957, 1958, 1961, 2008, 2011, 2012, 2013.

Si è tinta di giallo e di nero la Piazza Garibaldi, dopo l’accensione della coreografia di fuochi d’artificio. “Vi pappiamo … tutti in coda!!!” lo slogan dello striscione alzato al cielo dagli atleti e dai figuranti in festa.

Affollato di gente il centro storico, che ha ospitato l’edizione 2013 della manifestazione storico-rievocativa in costume della battaglia tra massafresi e turchi, sul fiume Tara, del 14 settembre del 1594, organizzata dall’associazione culturale “MassafraNostra”, presieduta da Giuseppe Quero, con la collaborazione del Gal Luoghi del Mito e il patrocinio del Comune.

Sulla tribuna d’onore, hanno presenziato autorità civili, militari e religiose. «È una scommessa vinta la nostra (ha dichiarato il sindaco Martino Tamburrano aprendo il suo intervento) se dopo sette anni ci ritroviamo ancora in questa piazza entusiasti e pronti a dimostrare che il senso di appartenenza alla città non è sopito. Anzi, è sempre più vivo».

Il corteo storico è stato aperto dal gruppo di sbandieratori e musici del rione Lama di Oria, seguiti dai figuranti dei rioni cittadini. In coda, donna Isabella Monsorio, signora di Massafra, e Jacopo Micheli, vescovo di Mottola, al tempo della battaglia contro i Turchi del 1594, e il Carroccio, trainato da due buoi, con il Palio del Comune. La serata è stata presentata da Tiziana Gentile.

Il drappo del Palio 2013 è opera del noto artista massafrese Nicola Andreace e sarà consegnato ai Pappacoda il prossimo 6 ottobre nella chiesa di San Lorenzo Martire.

Ricordiamo che l’ordine di sfilata al corteo storico è stato: Pappacoda, Santi Medici, Gesù Bambino, Santa Caterina, San Marco, Imperiali (posto d’onore innanzi al Carroccio).

Oltre agli atleti del rione vincitori, (nomi riportati all’inizio), sono stati bravi anche gli atleti dei vari rioni e per questo citiamo anche i loro nomi: Bardaro, Francesco Ferulli, Roberto Rota e Cosimo Miccolis per il rione Imperiali; Donato Santoro, Leonardo Fedele, Sergio Cicerone, Cosimo Magazzile, Cosimo Andria per il rione San Marco; Antonio Salvi, Pasquale Russo, Giovanni Mellone, Luigi Donvito, Luca Filomeno per il rione Santa Caterina; Giuseppe Chiefa, Paolo Girardi, Cosimo Albanese, Giuseppe Leggieri, Carlo Montanaro per il rione Gesù Bambino; Giuseppe Russo, Fabio Tramonte, Gianluca Caponio, Mirko Montemurro, Fabrizio Eramo per il rione Santi Medici.

Con la nuova vittoria dei Pappacoda, ecco l’aggiornamento dell’albo d’oro del Palio: 1957 - Pappacoda; 1958 - Pappacoda; 1959 - Gesù Bambino; 1960 - Imperiali; 1961 - Pappacoda; 1962 - San Marco; 2007 - Imperiali; 2008 - Pappacoda; 2009 - Imperiali; 2010 - Imperiali; 2011 - Pappacoda; 2012 - Pappacoda; 2013 - Pappacoda.

Nella foto di Luigi Serio atleti, figuranti e amici del Rione Paccoda davanti alla “loro” Chiesa di San Lorenzo Martire.

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)