Privacy Policy politicamentecorretto.com - Senato: ordine dei lavori. La Presidenza si attivi per la convocazione della vigilanza Rai

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Senato: ordine dei lavori. La Presidenza si attivi per la convocazione della vigilanza Rai

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

"Signor presidente, onorevoli colleghi, intendo intervenire sull'ordine dei lavori della Commissione di Vigilanza di questo Parlamento che sono letteralmente ostaggio di un sabotaggio in atto contro l'insediamento della Commissione di Vigilanza Rai. Commissione che ha la funzione e l'obbligo costituzionale di controllare e indirizzare il servizio pubblico dell'informazione. Quella stessa Rai che ha i vertici dell'azienda pubblica decaduti da mesi. Questo stesso Parlamento che da maggio dello scorso anno non riesce a garantire il plenum della Corte Costituzionale.
 
Questa stessa aula che fra poco tenterà di investire la consulta di un conflitto di attribuzioni di poteri, non trova il tempo, o meglio la volontà politica di nominare il giudice della Corte. I parlamentari della delegazione radicale nel Pd intendono mantenere la mobilitazione e l'iniziativa in corso di sciopero della fame e di occupazione dell'aula della Commissione di Vigilanza RAI perchè, ad ora, sono ancora tutte valide le ragioni.

Ci tengo a leggervi uno stralcio di una dichiarazione dei parlamentari radicali che stanno occupando l'aula: "indecoroso e offensivo per lo Stato di Diritto, si tenta di conferire fraudolentemente il carattere di "costituzione materiale" ai tempi e agli interessi di regime partitocratico, oligarchico, corrotto e corruttore;
dovendo constatare purtroppo, con profondo dolore, che i titolari delle prerogative e facoltà contenute nell'articolo 62 della Costituzione repubblicana sembrano rassegnarsi a questi stati di fatto – inconciliabili  con uno Stato dei Diritto e con la Costituzione repubblicana."
Per questi motivi sollecito la presidenza affinche' venga convocata la commissione di vigilanza non perche' sia un mero votificio, ma perche',  fino a voto utile, possa finalmente insediarsi".

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)