Privacy Policy politicamentecorretto.com - Garavini (PD): "Gran bel risultato di Matteo Renzi in Europa"

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Garavini (PD): "Gran bel risultato di Matteo Renzi in Europa"

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

"Cambiare verso al Paese, anche alle politiche per gli italiani nel mondo"

"La vittoria di Matteo Renzi in Europa è un gran bel risultato, soprattutto se si pensa che solo un anno fa, alle ultime primarie, Renzi era arrivato terzo, con solo il 19% dei voti, dopo Bersani e Vendola. Ed è una bella vittoria per tutto il PD che dimostra di essere un partito vivace, capace di rinnovarsi e di contribuire alle scelte decisive del nostro Paese, anche all’estero." Lo ha detto Laura Garavini, del coordinamento estero per Matteo Renzi, intervenendo alla riunione della Convenzione Europa, riunita a Basilea. "Ringrazio sentitamente tutti coloro che si sono mobilitati per Matteo Renzi, i vari comitati costituitisi spontaneamente e i tanti iscritti che hanno contribuito a questo importante risultato".

"Siamo in una fase molto complicata", ha proseguito la deputata, "per la vita del Paese, ma anche per il futuro delle politiche per gli italiani all'estero. Abbiamo bisogno di un Partito Democratico forte, coeso, innovatore, in grado di ripensare le politiche per gli italiani nel mondo, proiettandole nel futuro, consapevoli del fatto che ci saranno sempre meno risorse a disposizione." ha sottolineato la Garavini, concludendo: "C’è bisogno di un confronto schietto. Ci vuole un rinnovato dialogo con i connazionali per individuare nuove modalità rispetto all’attuale smantellamento delle politiche per gli italiani all’estero, sia in materia di rappresentanza (Comites, Cgie, Circoscrizione estero), sia per l’insegnamento della lingua e cultura italiana che per l’imposizione sulla prima casa. La vittoria di Matteo Renzi è l'occasione per cambiare verso, anche alle politiche per gli italiani all’estero."

Invia commento comment Commenti (0 inviato)