Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

*SCUOLA: CIOCCHETTI; VOTO CONDOTTA, DA SEMPRE UNA BATTAGLIA DELL'UDC*

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 

"Sono soddisfatto che dopo anni di battaglia l'Udc incassi moralmente una nuova vittoria. Il ripristino del voto di condotta conferma il comportamento responsabile del partito rispetto quelle norme che consentono in ambito scolastico  una valutazione ampia della crescita e della formazione degli studenti." – lo dichiara l' Onorevole dell'Udc Luciano Ciocchetti -  Il voto di condotta  è determinante per il giudizio finale di passaggio all'anno successivo – continua Ciocchetti – sin dalla scorsa legislatura l' Udc più volte, attraverso lo strumento del question time, a posto all'attenzione dell'ex Ministro Fioroni il ripristino del voto di condotta. "Accolgo favorevolmente il Ddl presentato dal Ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini, ma ora  – aggiunge Ciocchetti - bisogna lavorare per la reintroduzione dell'educazione civica quale materia obbligatoria e autonoma nelle scuole inferiori e in quelle medie superiori."  "E' necessario dare un segnale forte perché in Italia esiste una vera e propria emergenza educativa. La priorità è quella di ripristinare un sistema scolastico, che contrasti il fenomeno del "bullismo" che insegni le regole di una civile convivenza e il rispetto delle istituzioni. Mi auguro – conclude Ciocchetti - che su questo argomento le diverse forze politiche, non alzino inutili steccati ideologici e prendano atto della necessità improcrastinabile di prendere provvedimenti in grado di sostenere la formazione civica, e non solo meramente scolastica, dei nostri giovani."

 

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)