Privacy Policy politicamentecorretto.com - Il dibattito sulla paventata chiusura delle due Agenzie consolari della circoscrizione: Lomas de Zamora e Moron

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Il dibattito sulla paventata chiusura delle due Agenzie consolari della circoscrizione: Lomas de Zamora e Moron

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 Lunedì scorso, 16 dicembre, si è riunito il Comites di Buenos Aires. Al centro dei lavori dell’ultima seduta del 2013, il dibattito sulla paventata chiusura delle due Agenzie consolari della circoscrizione: Lomas de Zamora e Moron. Il dibattito, svolto nella sede del Consolato Generale alla del Console Giuseppe Scognamiglio, è stato "accanito e appassionato".

A Lomas de Zamora e Moron, è stato ricordato, "risiede un’enorme quantità di connazionali. È quindi necessario segnalare al Ministero la poca opportunità di questa misura ingiusta, giacché ancora una volta viene a penalizzare il cittadino che tanto ha dato all’Italia, e che ancora continua a dare".

Le chiusure, ha ribadito il Comites, "aumenterebbero ancor di più i disagi imposti a un numero elevato di italiani che vedono impedita, o quanto meno ridotta, la loro facoltà di esercitare i loro diritti".

"Non bastava l’implementazione dei consolati digitali e dei “Call centers”, ora arrivano per giunta le chiusure di agenzie consolari! Dopo il dibattito accanito, ma corretto", il Comites si farà portavoce della "richiesta energica dei connazionale residenti sul territorio di non portare a compimento la minacciata iniziativa di chiusura". In conclusione, il Comites esprime "la profonda tristezza di osservare ancora una volta la condotta di abbandono e l’assenza di gratitudine da parte del governo italiano nei riguardi dei cittadini residenti all’estero".

Invia commento comment Commenti (0 inviato)