Privacy Policy politicamentecorretto.com - CLASS ACTION CONTRO MONTI. ANCHE EQUITALIA E LE BANCHE RESPONSABILI DEI SUICIDI

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

CLASS ACTION CONTRO MONTI. ANCHE EQUITALIA E LE BANCHE RESPONSABILI DEI SUICIDI

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

E' di questi giorni la notizia , pubblicata dal quotidiano on-line "Affari Italiani",  che sta spopolando i telegionali  " Istigazione al suicidio, boom di querele contro Letta e Monti"  , ovvero l'appello coraggioso  di alcune associazioni ed avvocati di invitare i cittadini italiani a querelare il Governo Monti e il Governo Letta perchè responsabili di aver istigato molti imprenditori e molte persone a suicidarsi perchè ridotti in miseria dalle misure drastiche da loro adottate per tentare di ripianare il debito pubblico. Uomini e donne sommersi dai debiti ed abbandonati , nel silenzio del proprio dolore,  da uno Stato , come il nostro, che affonda le proprie radici nella democrazia - Il  4 febbraio prossimo daremo corso , con l'Associazione "L'Italia Vera" di Barbara Benedettelli, ad una manifestazione contro la crisi e le tasse ed in ricordo , soprattutto , di quegli esseri umani che si sono tolti la vita, perchè di essere umani che si parla!

Desidero aggingere che , tra coloro che sono responsabili di questi suicidi di massa, vi sono anche Equitalia e le Banche. Credo che tutti siano d'accordo con me che sarebbe il caso di allargare il raggio d'azione ad altre figure che sono altrettanto responsabili della mattanza di essere umani ;ovvero l'Agenzia delle Entrate che , nel corso degli ultimi anni, ha pignorato case e beni ai cittadini italiani come se nulla fosse e le Banche ree di aver richiesto rientri e coperture dei conti correnti alle società , agli imprenditori, ai professionisti da un giorno all'altro. Insomma, un bel gruppo di persone e di Enti. Mi permetto di rendere nota una lettera aperta indirizzata al Presidente di Equitalia, Attilio Befera, che spero possa pervenire al destinatario.

 

Biagio Maimone - Associazione Progetto di Vita - 

 

 

 

Gentilissimo Dottor Attilio Befera ,

 

                di fronte all’aumento del numero dei suicidi  per indebitamento , anche a causa delle pressioni che Equitalia esercita nei confronti di chi ha debiti e al comportamento delle banche, Le chiedo di voler comprendere il dramma di queste persone che non riescono a pagare,  non perché intendano truffare, ma perché non hanno più soldi.

 

Le chiedo se si interroga in merito alla necessità della comprensione umana rispetto al dramma che tale fascia di cittadini vive in solitudine e nella più cupa disperazione .

 

Le chiedo se è al corrente del fatto che intere famiglie sono in ginocchio, essendo stata tolta  loro la casa, e,  conseguentemente, la  dignità  ed il diritto alla vita.

 

Provi ad immaginare cosa prova un essere umano quando gli viene  pignorato un bene , una macchina e , ancor più, una casa.

 

E’ vero che i soldi chiesti in prestito devono essere  restituiti  e che bisogna far vivere il diritto, tuttavia occorre fare i conti con il fatto che esiste uno stato di fragilità che va rispettato .

 

Occorre , pertanto, che anche Lei senta la necessità di voler far vivere modalità di rientro dal debito più flessibili e meno drastiche, che tutelino i beni primari dell’indebitato , quali la casa, perché esso non ricorra a gesti estremi , ormai ridotto al lastrico.

 

La mia Associazione “ Progetto di Vita” sta impegnandosi per  presentare un disegno di legge che garantisca i poveri e che ponga in essere sistemi più umani per riscuotere i pagamenti insoluti.

 

E’ un disegno di legge formulato con l’intento preciso di fornire la  riposta adeguata al dramma di quella parte della popolazione resa inerme dalla disperazione che lo stato di indebitamento reca con  sé.

 

Il rispetto della dignità di ogni individuo non puo' essere leso , in uno Stato come il nostro , che affonda le proprie radici nella democrazia e nella sovranità popolare.

 

Il 4 febbraio 2014, parteciperemo alla manifestazione contro la crisi e le tasse indetta dall'Associazione l'Italia Vera di Barbara Benedettelli, chiedendo a tutti i cittadini di esporre un drappo nero dalla finestra in segno di lutto contro la crisi e le tasse e per tutte quelle persone che si sono tolte la vita perchè soffocate dai debiti.

 

 

 

Biagio Maimone

Fondatore Associazione

PROGETTO DI VITA

Azioni contro la povertà in Italia e nel Mondo e contro ogni fomra di discriminazione

www.progettodivita.org

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)