Privacy Policy politicamentecorretto.com - Riapertura dell'impianto della discarica di Crotone

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Riapertura dell'impianto della discarica di Crotone

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

A fronte delle importanti e lodevoli operazioni che le Forze dell’Ordine e le DDA di Catanzaro e Reggio Calabria stanno compiendo per garantire quotidianamente il contrasto alla criminalità organizzata, alcuni “personaggi” del mondo politico calabrese continuano a mantenere intatto il potere della ‘ndrangheta. Amministratori politici, infatti, nonostante le condanne per mafia e le certificazioni antimafia negative, riescono addirittura “a giustificare il superamento del divieto legale posto dalla disciplina antimafia”. E’ quanto accaduto oggi con la riapertura dell’impianto della discarica di Crotone.
Siamo davvero di fronte ad un “paradosso”, che con l’alibi dell’emergenza, butta a mare l’utilità di qualsiasi legislazione antimafia.
Complimenti agli autori di tutto ciò per la grande responsabilità istituzionale dimostrata!
  
                                                        
                                           Componente della Commissione Giustizia

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)