Privacy Policy politicamentecorretto.com - Garavini (PD) : "Nessun taglio ai Comites, bensí un'equa razionalizzazione del Cgie, come proposto da tempo dallo stesso Consiglio Generale degli Italiani all'estero. Opportuno l'intervento della Ministro Mogherini sul Decreto oggi in approvazione i

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Garavini (PD) : "Nessun taglio ai Comites, bensí un'equa razionalizzazione del Cgie, come proposto da tempo dallo stesso Consiglio Generale degli Italiani all'estero. Opportuno l'intervento della Ministro Mogherini sul Decreto oggi in approvazione i

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Il Governo Renzi cambia verso, anche alle politiche per gli italiani nel mondo

 

"Sono ragionevoli le misure di razionalizzazione del Consiglio Generale degli Italiani all'Estero. E' condivisibile quanto viene approvato oggi dal Consiglio dei Ministri: nessun taglio ai Comites, nessuna riduzione del loro numero, né della composizione. Si prevedono invece misure contenitive del CGIE, come lo stesso organismo aveva da tempo opportunamente suggerito, così da venire incontro alle oggettive esigenze di risparmio della spesa pubblica." Lo dichiara Laura Garavini, commentando il testo del provvedimento all'ordine del giorno del Consiglio dei Ministri odierno.

 

"Il risparmio previsto si aggira attorno ai 500.000 euro e non compromette l'operatività degli importanti organi di rappresentanza degli italiani all'estero: i Comites non vengono toccati dal provvedimento, mentre per il Cgie il Governo recepisce quanto lo stesso Consiglio Generale degli Italiani all'estero aveva elaborato al proprio interno negli anni:

 

-     organizzazione di una sola Assemblea plenaria annuale, anziché due;

-     riduzione del numero dei componenti elettivi dell’Assemblea;

-     riduzione dei membri del Comitato di Presidenza;

-     riduzione di un terzo dei rappresentanti di nomina governativa;

-     abolizione dell’indennità forfettaria ai rappresentanti di nomina governativa residenti a Roma.

 

Misure di buon senso, capaci di sortire risparmi, senza intaccare la funzionalità del Cgie e senza penalizzare i Comites."

 

"L'intervento della Ministro agli Affari Esteri, Federica Mogherini, è stato molto opportuno", ha proseguito Laura Garavini, "Ha dato ascolto alle legittime istanze sollevate dal Cgie e fatte proprie da noi deputati Pd eletti all'estero, ed ha consentito di scongiurare l’abolizione definitiva del Cgie o un netto smantellamento dei Comites. E´ ancora una volta la dimostrazione", ha concluso la deputata, "di quanto l'attuale Governo, nonostante la grave crisi economico finanziaria che si trova a dovere affrontare, sia attento alle nostre comunità nel mondo."

    

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)