Privacy Policy politicamentecorretto.com - "Luisa Rohden è la persona giusta al posto giusto”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

"Luisa Rohden è la persona giusta al posto giusto”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

  “Italo Svevo, presupposti per un grande rilancio"

 

"Ci sono i presupposti per un grande rilancio dell’Italo Svevo. La nuova responsabile è la persona giusta al posto giusto e saprà guidare l’istituto scolastico in un futuro migliore. Ne sono molto contenta e faccio i migliori auguri a tutti gli alunni e alle loro famiglie per il nuovo anno scolastico”. Con queste parole l’on. Laura Garavini (PD) commenta il felice esito della vicenda dell’istituto Italo Svevo di Colonia che può continuare la sua preziosa attività grazie alla decisione di assegnare al Coasscit locale e alla sua presidentessa, Luisa Rohden, la gestione della scuola italo-tedesca.

 

"È la soluzione migliore quella di affidare la guida dell´istituto alla persona che, insieme ai genitori e ad altri protagonisti locali, ha avuto un ruolo determinante nel salvataggio dell’Italio Svevo”, dice Laura Garavini. La presidentessa Rohden nelle ultime settimane non ha esitato a rinunciare alle sue vacanze e ad impegnarsi in estenuanti trattative pur di garantire, insieme al direttivo del comitato, il salvataggio della scuola bilingue dopo mesi di insicurezze e preoccupazioni per gli allievi ed i suoi genitori.

 

Il Coasscit locale adesso diventa il gestore dell’istituto che era scivolato in gravi difficoltà economiche. “Luisa Rohden è quanto di meglio potesse succedere all´Italo Svevo”, ha proseguito la Garavini che ha aggiunto: “Con la sua pluriennale esperienza come presidente dell´associazione per il sostegno scolastico dei bambini meno capaci, la Rohden è la persona ideale per fare sí che l´Italo Svevo diventi di nuovo un esempio importante di successo scolastico per tanti piccoli connazionali, anche per quelli meno abbienti."

 

L´Istituto italo-tedesco di Colonia raccoglie anche ragazzini che, in assenza dell´istituto stesso, sarebbero destinati a frequentare una scuola di livello inferiore – con tutti gli effetti negativi che questo comporterebbe per il loro futuro scolastico e professionale. “Sono molto contenta di quanto ha dichiarato la Rohden”, dice la Garavini, “che ha sottolineato che l’Italo Svevo farà sí che anche bambini meno agiati ricevano la possibilitá di attuare e di concludere con successo un percorso scolastico liceale”. La nuova presidentessa che si occupa della scuola ha infatti annunciato che “l´obiettivo del nuovo Italo Svevo è quello di spronare le famiglie a non accontentarsi e a favorire la creazione delle condizioni ambientali che avvicinino i ragazzini allo studio”.

 

"L’esito positivo”, ha ribadito la Garavini, “è un bellissimo esempio di impegno civile. Il salvataggio della scuola è la dimostrazione dell´importanza della mobilitazione della comunitá italiana a livello locale e di quanto sia proficuo che i vari attori italiani si muovano insieme e congiuntamente nei confronti delle autoritá italiane e tedesche”. Infatti, ha aggiunto la deputata eletta nella circoscrizione Europa, “l´Italo Svevo puó riprendere l´anno scolastico grazie all´importante contributo e ad un proficuo gioco di squadra di tutta una serie di protagonisti locali, primi fra tutti: Piero Paternó, tesoriere del Coasscit, Rossella Benati, Presidentessa del Comites, Frau Spieles della Bezirksregierung e i rappresentanti diplomatici consolari."

 

La Garavini ha condiviso quanto dichiarato dalla presidente del Comites di Colonia, Rossella Benati: “Adesso si rende quanto mai necessario che istituzioni e Governo sostengano queste positive sinergie, cosí da permettere all´Italo Svevo di proseguire con la necessaria tranquillitá il suo importante lavoro”. La parlamentare ha poi concluso inviando “un grazie di cuore, gli auguri e i complimenti più sinceri a Luisa Rohden, al direttivo del Coasscit e a tutto il corpo docente dell´Italo Svevo”.

 

Bari, 26.08.08

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)