Privacy Policy politicamentecorretto.com - Dio mio, ma che cosa dice il cardinale Bagnasco?

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Dio mio, ma che cosa dice il cardinale Bagnasco?

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

L'Arcivescovo di Genova è tornato a difendere la famiglia tradizionale, quella fondata sul matrimonio: "Non sia messa sotto scacco da una cultura insistente e monocorde che pretende di 'ridefinire' il volto stesso dell'amore favorendone la fragilità, anziché aiutarlo a superare anche per il bene dei figli, le inevitabili prove... snaturare la famiglia significa scendere nel più profondo fino a toccare le corde dell'umano e sciogliere la persone dentro rapporti liquidi e insicuri". Dio mio, ma che vuol dire? La cultura che vede diversi tipi di famiglia, fondate soprattutto sull’amore, è una cultura “monocorde”? E quella che vede un solo tipo di famiglia ed è ossessionata dal terrore che questa venga messa sotto scacco, e che la “cultura monocorde e insistente” possa sciogliere (non nell’acido!) le persone dentro a rapporti liquidi e insicuri, come la si può definire? Dio mio, ma che cosa dice il cardinale Bagnasco?

Elisa Merlo

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)