Privacy Policy politicamentecorretto.com - Il 24 maggio a Massafra annullo filatelico per il 150° Anniversario Società Operaia

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Il 24 maggio a Massafra annullo filatelico per il 150° Anniversario Società Operaia

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

Nino Bellinvia

A Massafra, già dallo scorso anno, per celebrare il prossimo 150° anniversario della fondazione della Società Operaia si stanno tenendo diverse manifestazioni grazie soprattutto all’interessamento del presidente e del vicepresidente, rispettivamente Paolina Antonacci e Alessio Barulli, e degli attivissimi soci Nicola Fabio Assi e Luigi Consoli. 

Il prossimo appuntamento è quello di sabato 24 maggio. Proprio presso la sede del Sodalizio, in Corso Italia 17, dalle ore 10.00 alle 13.00 funzionerà un Ufficio filatelico temporaneo che apporrà l’annullo filatelico speciale su una cartolina che si avvale della grafica della giovane Annalisa Manfredi (autrice anche del manifesto) che nel flusso temporale di figure che mostrano scene di vita quotidiana, lavorativa e culturale, ha inserito l’avv. Angelo Casulli, Francesco Gallo, Espedito Jacovelli, Nicola Andreace e Paolina Antonacci. 

Il bozzetto dello speciale annullo filatelico, invece, è stato preparato alcuni mesi fa dall’artista Nicola Andreace, scomparso lo scorso 30 aprile. Un annullo filatelico imperdibile per il suo valore storico e culturale. Lo scomparso artista, nel crearlo ha ripreso lo stemma della Società Operaia da lui realizzato nel 1964 in occasione del suo centenario. In primo piano sono presenti due mani che si stringono, che, oltre ad essere l’emblema canonico delle Società Operaie, rappresentano la fratellanza che dovrebbe sussistere tra gli uomini e sullo sfondo il Ponte Garibaldi (a simbolizzare il vedere oltre), il Castello Medievale ed il Duomo, passato e religiosità.

 Con la Società Operaia collabora, come in altre manifestazioni, il Circolo Filatelico “A. Rospo” che ha già portato numerosi avvenimenti importanti della città in oltre 110 annulli filatelici, apposti su cartoline che si trovano nelle collezioni di filatelici italiani e stranieri.

Tra le precedenti iniziative del 150° Anniversario della Società Operaia da ricordare in particolare la santa messa in piazza Vittorio Emanuele, incentrata sulla rinascita della Comunità, officiata da don Roger Zama Akian, vice parroco della parrocchia del Sacro Cuore; la consegna di targhe ricordo ai soci con almeno 50 anni di appartenenza al Sodalizio; la premiazione dei vincitori del concorso fotografico “Promuovi Massafra con una foto”. Manifestazioni queste che si sono tenute nel Teatro Comunale “Nicola Resta” (conduttrice della serata Annalaura Maggi) e con gli interventi del presidente Paolina Antonacci, del sindaco Martino Tamburrano e dell’assessore alla Cultura Antonio Cerbino. Fra l’altro è stato fatto un breve excursus storico ricordando il fine della costituzione del Sodalizio nel 1864 (“rimettere l’operaio nel suo nobile posto che gli è dovuto nella società”) evidenziando gli interventi sociali ed economici e quelli culturali finalizzati nel tempo ad operare con forme più adeguate ai tempi ed a rafforzare il legame con i cittadini.

Nelle foto la cartolina filatelica e il bozzetto dell’annullo speciale.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)