Privacy Policy politicamentecorretto.com - CALCIO DIRITTI TV, LE LEGGI DI MERCATO NON DEVONO PENALIZZARE GLI UTENTI”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

CALCIO DIRITTI TV, LE LEGGI DI MERCATO NON DEVONO PENALIZZARE GLI UTENTI”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

“Un fatto gravissimo. Il rischio è quello di dividere gli appassionati di calcio non per squadra di appartenenza ma per categorie sociali: chi ha i soldi può vedere le partite, chi non li ha è costretto a rinunciare al  calcio in tv e anche alla radio.” Lo dichiara il deputato dell’Udc, responsabile nazionale per lo Sport, Luciano Ciocchetti.  “La Rai svolge un servizio pubblico e fa pagare ai propri utenti un canone annuo, per questo non può, né deve,  lasciare il calcio nelle soli mani delle tv a pagamento. La Tv di Stato deve fare tutto il possibile per trovare un accordo a salvaguardia della visione in chiaro del calcio, ma anche la Lega Calcio deve fare la sua parte.   Le leggi di mercato non devono penalizzare i cittadini-utenti e soprattutto gli interessi delle parti coinvolte non devono togliere a milioni di italiani la gioia di vedere le partite in tv. C’è ancora qualche giorno di tempo – conclude Ciocchetti – speriamo che il buon senso alla fine prevalga sugli aspetti economici. ”

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)