Privacy Policy politicamentecorretto.com - DRONE EUROPEO DA ALENIA?

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

DRONE EUROPEO DA ALENIA?

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 
 
A quanto pare Airbus Defense and Space, Dassault Aviation e Alenia Aermacchi, società Finmeccanica, hanno consegnato ai ministeri della Difesa di Francia, Germania e naturalmente al nostro Ministero della Difesa, una proposta per portare avanti un programma per lo sviluppo di un sistema aereo avanzato di pilotaggio remoto di nuova generazione, in pratica un drone europeo. Siccome, è passato circa due anni senza nessun risultato positivo in riferimento ai nostri due marò trattenuti in India, allora, io direi che sarebbe anche questo uno spreco della nostra spesa pubblica, se non riusciamo a difendere i nostri interessi ne tanto meno riportare a casa ai due marò (Massimiliano Latorre e Salvatore Girone), io direi di fermare ogni spesa militare da parte nostra e direi di più, siccome a quanto si apprende, Mukul Rohatgi, l'avvocato che ha difeso gli interessi legali dei nostri due marò, è stato nominato Procuratore Generale a New Delhi, è probabile che, il governo di Matteo Renzi si possa impegnare per usufruire di questa occasione per facilitare la giurisdizione giuridica che spetta ai nostri due marò, se il nostro governo non riesce e non si pronuncia sulla vicenda dei nostri due marò, tanto vale che si dimetta e si convochi a nuove elezioni anticipate, considerando che è da tempo che la democrazia non dà il voto ai Cittadini.
 
Una cosa che non capisco, è proprio il silenzio stampa di alcuni mezzi di comunicazione con riferimento ai nostri marò, spero che la stampa non dimentichi a Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Ciò che deve fare il governo è proprio organizzare un'esercitazione militare mirato a dare un segnale forte all'India, ma un'esercitazione militare in acque internazionali ai confini con l'India. E' questa la posizione che dovrebbe adottare il governo di Matteo Renzi, per risolvere il problema occasionato a causa della riconsegna alle autorità indiane da parte dell'allora Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti, che a mio giudizio fu un gravissimo errore.
 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)