Privacy Policy politicamentecorretto.com - LA MARCA (PD) ALLA RICORRENZA DELLA REPUBBLICA DI VANCOUVER: “SOLIDARIETÀ E DIRITTI AL CENTRO DI QUESTA FESTA”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

LA MARCA (PD) ALLA RICORRENZA DELLA REPUBBLICA DI VANCOUVER: “SOLIDARIETÀ E DIRITTI AL CENTRO DI QUESTA FESTA”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

L’on. Francesca La Marca in occasione della più importante festa civile degli italiani, quella della Repubblica, è stata ospite della comunità di Vancouver. L’incontro di celebrazione dell’anniversario della Repubblica, organizzato dal Consolato di Vancouver e dall’Italian Cultural Centre, si è svolto nell’ampia e suggestiva cornice della sala degli eventi dello stesso Centro, affollata all’inverosimile da circa mille persone in maggioranza italo-canadesi. Erano presenti, tra gli altri, i rappresentanti di tutte le associazioni regionali e comunali di origine italiana che operano nella Provincia.

  L’onorevole La Marca ha fatto parte del corteo delle autorità che prima hanno sfilato nella sala e poi sono intervenute sul valore e sul significato della ricorrenza. Del drappello delle autorità facevano parte il Console Inserra, il Presidente del Centro culturale Dott. Cuccione, il Consigliere del CGIE Di Trolio, il Presidente del COMITES Cav. Bortolussi, il Ministro Virk, responsabile dell’Educazione superiore della Provincia della British Columbia e il Vice Governatore della Provincia Judith Guishon, nonché numerosi sindaci della zona. Una cornice, insomma, numerosa, partecipe e appassionata.

Nel suo applaudito intervento, fatto in parte in italiano e in parte in inglese, Francesca La Marca non ha taciuto la sua emozione di trovarsi per la prima volta in una delle maggiori e più attive comunità di origine presenti in Canada e di potersi rivolgere ai convenuti proprio in occasione di una festa importante per tutti gli italiani quale quella della Repubblica. “La festa della Repubblica, nata dal crollo di una dittatura e dal ripristino della vita democratica – ha ricordato l’onorevole - è festa di libertà, di democrazia, di pace, di solidarietà, tutti valori profondamente incarnati nel popolo italiano. Per questo essa è la festa di tutti noi”. La Marca ha proseguito affermando che il cammino percorso è il frutto “della volontà di progredire degli italiani, della loro creatività, del loro lavoro, e anche - è giusto dirlo –   del sacrificio e della concreta solidarietà di milioni di persone che sono emigrate. Oggi l’Italia ha bisogno ancora della solidarietà dei suoi figli, vicini e lontani, per superare una crisi che ha portato stagnazione e costi sociali gravi, soprattutto per le nuove generazioni. Il primo motivo di questa festa della Repubblica è, dunque, la solidarietà di tutti noi verso l’Italia. Per questo, l’obiettivo prioritario è sostenerla nel suo cammino di ripresa economica e sociale e aiutarla a ricollocarsi nel mondo con dignità e prestigio”.

La Marca ha poi ricordato che oggi l’Italia, con l’entrata in carica del Governo Renzi e con il contributo della maggioranza delle forze parlamentari, anche di diverso orientamento, è tesa nello sforzo di rinnovarsi e di diventare un paese più sobrio, più moderno e più dinamico. Ella ha aggiunto: “Oltre alla festa della solidarietà e della lealtà verso la Repubblica, questa deve essere anche la festa dei diritti degli italiani all’estero. Si sta discutendo di riforme costituzionali. Queste riforme devono rispettare e valorizzare i diritti di cittadinanza e di rappresentanza dei cittadini che vivono al di fuori dei confini nazionali. E questo non solo per noi ma per la stessa Italia, che deve capire che avere cittadini partecipi in un mondo globalizzato è una ricchezza, che può arrecare un grande vantaggio”.

L’onorevole ha concluso il suo intervento con queste parole: “La Repubblica è nata come una comunità di uomini liberi e solidali. Noi la festeggiamo da questo lontano luogo del mondo come comunità di uomini partecipi e leali che, anche se sono diventati cittadini di un altro grande Paese democratico, continuano a guardare all’Italia delle loro origini con amore e disponibilità”.
Segreteria On. Francesca La Marca
via Poli 13 - 00187 Roma
Tel. +39 06 67605703
Fax +39 06 67605005

Invia commento comment Commenti (0 inviato)