Privacy Policy politicamentecorretto.com - Garavini (PD): “Sintonia tra Italia e Germania per una svolta in Europa”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Garavini (PD): “Sintonia tra Italia e Germania per una svolta in Europa”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

La deputata promotrice di una tavola rotonda alla Camera dei Deputati con il Viceministro tedesco Michael Roth (SPD) e il Sottosegretario Sandro Gozi (PD)

 

“E' ora che le priorità dell'Europa diventino sviluppo ed occupazione. E’ molto significativo che il Governo italiano e quello tedesco siano sulla stessa lunghezza d'onda sul fatto che le politiche da adottare in questo momento in Europa debbano essere rivolte alla crescita e alla creazione di occupazione. Concordo con il nostro Sottosegretario, Sandro Gozi, quando dice che le soluzioni di austerità deliberate negli anni scorsi in Europa per arginare la crisi si sono rivelate sbagliate e che è miope ritenere antitetiche una sana politica di bilancio e una politica economica espansiva.

 

Ed è estremamente rilevante che il Viceministro tedesco alle politiche europee, Michael Roth, si sia dichiarato concorde con le dichiarazioni di Gozi.”. Lo ha affermato Laura Garavini, presidente  dell’Intergruppo parlamentare di amicizia italo-tedesco, a margine della tavola rotonda "Un futuro per l'Europa. Prospettive italo-tedesche", a cui hanno partecipato il Viceministro tedesco alle politiche europee, Michael Roth ed il Sottosegretario agli affari europei, Sandro Gozi.

 

“Il nostro principale obiettivo come intergruppo parlamentare”, ha proseguito la Garavini, “è quello di rafforzare le relazioni fra Italia e Germania e promuovere l’amicizia e il rispetto reciproco fra queste due colonne portanti dell’UE, combattendo gli stereotipi che mettono i popoli l’uno contro l’altro. Perché se è vero che è urgente e necessario riformare l’Europa, questo lo si può fare soltanto insieme”.

 

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)