Privacy Policy politicamentecorretto.com - Il Rotary Club Taranto Magna Grecia ha donato una cella frigo alle suore missionarie del Sacro Costato

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Il Rotary Club Taranto Magna Grecia ha donato una cella frigo alle suore missionarie del Sacro Costato

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Una grande cella frigo, degna dei migliori ristoranti, è stata donata  al Centro di Formazione Professionale delle suore missionarie del Sacro Costato.

Il service è stato realizzato dal Rotary Club Taranto Magna Grecia che ha così reso concreto il motto  dell’anno rotariano “Un futuro per i giovani”.

Le suore del Sacro Costato, infatti, guidate dall’infaticabile suor Teresina Dessiupoi, hanno messo su questo centro di formazione professionale per le ragazze e i ragazzi del Borgo Antico che in questo modo possono darsi un futuro dignitoso come cuochi, pizzaioli, camerieri, baristi.

Il presidente del Rotary Club, Antonio Biella, per l’occasione travestito da cuoco in un’atmosfera di motivata letizia, ha tagliato il nastro della grande cella frigorifera (1,80 x 1,80 x 2,10) alla presenza  di tutto il Club, delle suore e di mons. Luigi Larizza.

In precedenza, durante la riunione canonica del Club, il presidente aveva messo in evidenza i valori del Rotary che spingono i suoi componenti a prendere a cuore  le sorti del mondo intero, a partire dai bisogni del proprio territorio d’appartenenza.

Parole di ringraziamento sono state rivolte al Club da suor Teresina la quale ha raccontato della loro non facile missione  nel Borgo Antico con la disarmante semplicità della fede.

Quindi è intervenuto mons. Larizza che ha esposto ai rotariani del Magna Grecia la possibilità, tramite i suoi contatti con l’Est Europa, di rapporti  con l’Ucraina martoriata dalla guerra civile, e in particolare con la città di Kiev. Rapporti purtroppo non presi in considerazione in un recente passato dall’Amministrazione comunale, ma che potrebbero essere intessuti ugualmente  - tra le due città – attraverso la rete mondiale del Rotary.

In conclusione, il presidente ha consegnato una borsa di studio, indetta dalla moglie del Governatore del Distretto 2120, alla giovane studentessa delle scuole medie Fabiola Inverni, accompagnata dalla mamma  Maria Insito e dalla responsabile dell’Associazione per l’aiuto allo studio “Amici di Marcellino”, prof.ssa Marivita Pardo Sabbatucci.

Nella foto: il presidente Biella, in abiti da cuoco, taglia il nastro della grande cella frigo insieme alle suore, a mons. Larizza e al segretario del Club, Tarantini.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)