Privacy Policy politicamentecorretto.com - AIUTARE UNO PER SMUOVERE CENTO

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

AIUTARE UNO PER SMUOVERE CENTO

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

Rubrica "EUROPA E NUOVO STATO SOCIALE"

 


Recitava una celebre frase di Mao Zedong, il leader rivoluzionario che ha guidato il continente cinese dal 1943 al 1976, anno della sua scomparsa: “Colpire uno per educarne cento”. Ma più che educarne, il ‘Grande timoniere’ intendeva probabilmente reprimere, se non eliminare gli avversari della rivoluzione. In sostanza, si trincerava dietro un eufemismo. Non a caso questa espressione è stata ripresa con entusiasmo dalle Brigate Rosse che certamente non avevano vocazioni pedagogiche. Anche il battagliero giornalista Marco Travaglio, nel condurre le sue battaglie politiche si è cimentato più volte con l’aforisma di Mao che, nella sua versione originale intendeva punire uno, dieci, mille affinché tutti gli altri imparassero a comportarsi. Cioè, a sottomettersi.

Sarà anche così. Ma proviamo a invertire la logica di queste parole. Se invece di colpire ci concentriamo in tanti ad aiutare una sola persona, purtroppo caduta in disgrazia dal punto di vista economico, sociale, sanitario o legale.
Probabilmente con questa scelta, forse poco ‘rivoluzionaria’, avremo dato ugualmente un segnale e un esempio molto forte, capace di avviare un circolo virtuoso nonché un esempio che molti altri potrebbero tentati a seguire.

Questo, poi, è anche un modo per non continuare a usare a sproposito paroloni come popolo, cittadini o masse ma di affrontare singoli casi, ben individuabili e concreti. Se gruppi di 10-20 persone decidono di adottare e prendere in cura una singola persona o una coppia di anziani abbandonati, questo esempio potrebbe allargarsi a macchia d’olio. Un socialismo dal volto umano fa benissimo a cercare di modificare le regole del gioco che penalizzano vasti settori della società: ma chi ha fame e non ha una casa, è malato e non ha i mezzi per difendersi in tribunale, non può aspettare che cambino le regole del gioco. Ha bisogno di un concreto aiuto subito.


--

Convergenza Socialista
Partito politico socialista e di sinistra


Sitoweb
http://convergenzasocialista.com/


email:
convergenzasocialista@gmail.com


Twitter
https://twitter.com/ConvSocialista

Pagina Facebook
https://www.facebook.com/pages/Convergenza-Socialista/171587339621711


Gruppo Facebook

https://www.facebook.com/groups/117198678431356/

Invia commento comment Commenti (0 inviato)