Privacy Policy politicamentecorretto.com - Ricordando ieri guardando al futuro. Incontro straordinario di “Quelli dell’Istituto Statale d’Arte di Milazzo degli anni ’70 e ‘80”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Ricordando ieri guardando al futuro. Incontro straordinario di “Quelli dell’Istituto Statale d’Arte di Milazzo degli anni ’70 e ‘80”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

Pubblichiamo con piacere una nota del nostro amico artista Giuseppe Messina, noto pittore e scultore, scrittore, poeta, musicista, produttore (regista del film “Socrate non può morire) di numerose opere. Ha esposto anche assieme ad artisti come S. Fiume, E. Calabria, R. Guttuso, R. Brindisi ed altri grandi e tenuto mostre anche in Russia, Argentina, Sud Africa, Australia, Canadà, U. S. A., Inghilterra, Malta, e in diverse città europee). Nel 1981 è stato fondatore del “Movimento per la Divulgazione Culturale” di Barcellona Pozzo di Gotto e del suo organo di stampa, il mensile “La Molla”. Tra l’altro è autore anche di una trilogia in endecasillabi dedicata ad Omero: “Odissea ultimo atto” (illustrata con dieci sculture in bronzo), “La leggenda di Omero” e “Stirpi di Atlantide” (per la quale al concorso letterario dedicato ad Antonio De Curtis in arte Totò, gli è stato conferito il Premio speciale della Giuria (Medaglia d’Oro del Senato della Repubblica). Nella foto: Quasi tutti sulla scalinata dell’Istituto Statale d’Arte di Milazzo.

 

Era tanto che se ne parlava ed era stabilito che bisognava incontrarsi. Purtroppo chi aveva ideato l’incontro non è più tra di noi: l’artista Paolo De Pasquale che ci ha lasciati, non molto tempo fa, per un male incurabile. Eravamo soliti dire di essere tra i fondatori dell’Istituto Statale d’Arte di Milazzo. Infatti, quando noi avevamo già fatto delle apparizioni sui giornali per avere partecipato a qualche mostra di pittura, tutti gli altri frequentavano ancora la scuola media primaria. Tutti ci eravamo iscritti con grande entusiasmo a quella nuova Istituzione, anch’io che ero ritornato casualmente in Sicilia da Roma dove risiedevo da quando mi ero congedato dal servizio militare e dove sarei ritornato verso la fine del secondo anno scolastico, perché lì avevo i miei interessi prioritari.

È stata una lunga serata piacevole poiché è stato un grandissimo piacere ritrovare i vecchi compagni di scuola e rivangare nel passato i ricordi e gli scenari di un tempo che fu. Ci siamo incontrati molti tra quelli degli anni ’70 e ’80, per stare assieme e raccontarci a vicenda le nostre esperienze, i nostri trascorsi, con la soddisfazione di avere tra noi alcuni di quelli che sono stati i nostri docenti – l’eterna spigliata ragazzina Adriana Saija – di due anni più giovane di me – e gli inossidabili Peppino e Arturo Borrello – con i quali ci siamo incontrati alle ore 19, nei pressi della chiesa di San Francesco a Milazzo, per scattare delle foto e stappare alcune bottiglie di spumante. Poi ci siamo dati appuntamento in un ristorante di Rodì–Milici per la cena, che è durata fin oltre la mezzanotte, ai margini della piscina nella quale si specchiavano le luci. Per l’occasione la direzione del locale ha offerto la messa in scena, ad opera della compagnia teatrale “Ettore Petrolini” di una commedia di Francesco Chianese diretta dallo stesso. Dopo il taglio della torta, la serata è proseguita e, quindi, si è conclusa in piena allegria e spensieratezza chiacchierando e scoprendo, ciascuno, rispettive, inedite sfaccettature e dandoci appuntamento per il mese di agosto del 2015.

Tra i partecipanti all’incontro erano presenti, oltre il sottoscritto, Marcello Crinò, Antonio Maio, Franco Giannetto, Rosaria Grillo, Aurelio Catanzaro, Manlio Soraci, Pippo Salamone, Enrico Gangemi, Pietro Catalfamo, Manlio Soraci, Celeste Foti, Rosa Zanghì, Antonella Caravello, Antonella De Francesco, Maria Teresa Paratore, Letizia Mangiapane, Lina Valenti, Ina Mazza, Giovanna La Rosa, Rosaria Gemelli, Nina Mazzeo, Rina Mostaccio, Salvina Miano, Pierangela Catania, Antonio Cuzzucrea, Maria Barreca, Rina Locandro, Rina Bono, Santina Rugolo, Isabella Scarpaci, Maria Maiorana, Caterina Danzè, Ballato Salvatore. (Giuseppe Messina)

Invia commento comment Commenti (0 inviato)