Privacy Policy politicamentecorretto.com - Progetto“The Leo Book”. Il Leo club Massafra-Mottola “Le Cripte” ha ospitato l’austriaco Othmar Fetz

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Progetto“The Leo Book”. Il Leo club Massafra-Mottola “Le Cripte” ha ospitato l’austriaco Othmar Fetz

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

Il Leo club Massafra-Mottola “Le cripte” ha avuto il piacere la scorsa settimana di ospitare per quattro giorni Othmar Fetz, giovane Leo austriaco promotore e ideatore del progetto internazionale “The Leo Book”. Tale progetto consiste nella raccolta di foto di 50 Leo club sparsi per il mondo, che verranno inserite all’interno del “Leo Book”, il quale verrà pubblicato nel 2017 per festeggiare il sessantesimo anno della fondazione del Leo club.

Un altro successo per il Leo club massafrese, che è stato scelto tra i tanti club del mondo per essere parte di questa bellissima iniziativa.

Appena giunto a Massafra, Othmar è stato accolto con calore e allegria dai soci, che lo hanno fatto sentire subito a casa. Nei giorni di permanenza, i padroni di casa hanno accompagnato Othmar nei posti più belli e caratteristici di Massafra e delle zone limitrofe, da un’escursione tra le Gravine a una passeggiata nelle campagne crispianesi.

E Othmar, “armato” di fotocamera era pronto ad immortalare ogni luogo insieme ai soci del club, che ormai lo considerano un vero e proprio membro della “Banda Le Cripte”!

Ha, inoltre, partecipato alla messa in scena dello spettacolo “Anna dei miracoli”,dimostrandosi interessato nonostante le difficoltà a comprendere la lingua italiana.

In ogni sua fotografia, Othmar è riuscito a cogliere l’essenza e lo spirito del club, costituito da un gruppo di ragazzi che, uniti dall’amicizia e dall’amore per il servizio, si spendono con entusiasmo per la realizzazione di attività che rendono viva la comunità in cui operano.

Una delle opportunità che il Leo club offre è quella di costruire ponti di amicizia, che superino i confini geografici e linguistici, e la visita di Othmar al Leo club Massafra-Mottola “Le Cripte” ha fatto si che ogni socio potesse superare tali confini, confrontandosi con qualcuno che, pur abitando a chilometri di distanza, può sentire vicino a sé grazie all’appartenenza ad un’associazione.

Aspettando quindi il 2017 e la pubblicazione del “The Leo Book”, conserviamo dentro di noi (ha detto il presidente Leo club Massafra-Mottola “Le Cripte”, Francesca Altamura) i ricordi di questa magnifica esperienza, che ci ha fatto acquistare un nuovo amico… e un nuovo socio! WE SERVE!

Nella foto The Leo Book con l’ospite austriaco Othmar Fetz subito dopo aver assistito allo spettacolo “Anna dei miracoli” presso la masseria “Accetta Grande”.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)