Privacy Policy politicamentecorretto.com - XII Festival Internazionale della Fisarmonica Città di Massafra “Terra delle Gravine”. Si svolge in Puglia dal 9 al 12 ottobre 2014

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

XII Festival Internazionale della Fisarmonica Città di Massafra “Terra delle Gravine”. Si svolge in Puglia dal 9 al 12 ottobre 2014

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

Al Festival internazionale della fisarmonica, città di Massafra “Terra delle gravine, giunto ormai alla 12a edizione, gli amanti della musica, appassionati di nuove scoperte, nelle serate dal 9 al 12 ottobre 2014, avranno la possibilità di conoscere più da vicino questo strumento e le sue molteplici sfaccettature.

La kermesse è organizzata dall’Associazione Culturale “Agorà”, centro stabile di arte & cultura, con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale (assessorato alla Cultura retto da Antonio Cerbino), dalla Consulta delle Associazioni e dalle associazioni culturali “Segmenti d’Arte, ”La Giostra”, “Amici del Carnevale”, “Grandangolo” “Il Teatro dei Rioni”,  Circolo Filatelico “A. Rospo”. Si snoderà attraverso un ricco programma in cui si riannoderanno su uno spartito musicale i fili della passione e della tradizione, in un magico arcobaleno di note che, come spiega l’instancabile Maestro Antonello Tannoia (organizzatore del festival e presidente dell’Associazione Agorà), spazieranno dalla musica leggera, alla classica, alla popolare, a conferma della poliedricità e versatilità sonora che uno strumento come la fisarmonica può mettere in campo.

L’evento, divenuto ormai un punto di riferimento nell’agenda degli appuntamenti culturali della città di Massafra, si consolida quest’anno nell’intento di voler contribuire alla promozione e all'incentivazione del messaggio musicale, soprattutto nei ragazzi affinché se ne comprenda la valenza formativa.

“Il punto di forza del Festival è proprio la sua trasversalità culturale. Rappresenta, infatti (come afferma il Maestro Tannoia), una buona vetrina non solo per ascoltare la fisarmonica nei diversi generi musicali, splendidamente immersa con gli altri strumenti di tradizione colta, ma è occasione per esplorare il territorio nelle sue tradizioni popolari, passando, nello spirito che connota l’Associazione Agorà, attraverso momenti di riflessione su tematiche attuali socialmente significative”.

Il programma delle serate si articola in quattro appuntamenti che avranno tutti inizio alle ore 20.30. Il 9 ottobre la serata inaugurale presso la Chiesa del Carmine con un Concerto di fisarmonica jazz tenuto dal fisarmonicista pugliese Maestro Alessio Giove.

Il 10 ottobre, presso la Chiesa del Sacro Cuore, il campione del mondo di fisarmonica Maestro Vladimir Zubitsky terrà un Concerto di Solidarietà in ricordo del “Dott. Cosimo Massaro”.,

L’11 ottobre, presso il Pazzo della Cultura, si terrà la 1° Rassegna Internazionale Giovani Fisarmonicisti Emergenti “FISarmonie a Massafra”.

Infine, il 12 ottobre, presso l’Auditorium Sant’Agostino, si terrà lo spettacolo “Li cunte de taranne” (i racconti del nonno) con filastrocche, stornelli, canti di lavoro, proverbi e poesie della tradizione popolare massafrese. Durante la serata ci sarà la consegna del “Premio Alessandro Tannoia” (sezioni: Arte & Cultura, Economia, Solidarietà Sociale), riconoscimento (istituito nel 2003 per ricordare uno degli ideatori ed organizzatori del Festival) che nel corso degli anni è stato assegnato a quanti, attraverso la loro opera, hanno contribuito alla crescita del territorio locale, provinciale, regionale e nazionale. Il Premio consiste in un bassorilievo la cui effige è stata ideata dal compianto designer prof. Nicola Andreace, autore, anche, della scenografia del Festival.

Ricordiamo che ad Alessandro Tannoia, musicista e fisarmonicista massafrese, si deve tra l’altro l’istituzione nel Sud Italia del Centro Didattico Musicale Italiano (CDMI) che ha sede a Castelfidardo (An).

“Un programma ricco e impegnativo che si svolgerà in perfetta sinergia (conclude il M° Antonello Tannoia) nell’intento di regalare preziosi momenti di arricchimento per tutti” .

Nella foto il M° Vladimir Zubitsky.
 

Io uso indoona, l'applicazione

Invia commento comment Commenti (0 inviato)