Privacy Policy politicamentecorretto.com - L’ingiusta violenza sul povero ministro Angelino Alfano

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

L’ingiusta violenza sul povero ministro Angelino Alfano

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

L’ingiusta violenza sul povero ministro Angelino Alfano

Però, povero ministro Angelino Alfano, con tutte le preoccupazioni per le gravi difficoltà in cui versa il Paese a causa della crisi, che stanno pagando amaramente tutti i cittadini tranne pochi privilegiati, col pensiero fisso al pericolo incombente di una biblica emigrazione dall’Africa a causa della pericolosa avanzata dell’Isis, trova il tempo d’inviare una circolare ai prefetti affinché invitino formalmente i sindaci a cancellare le trascrizioni dei matrimoni gay contratti all’estero, e tutti anziché lodarlo per la splendida iniziativa, gli tirano “addosso una quantità di insulti e di aggettivi di una violenza inaudita” (cito la sue parole). Ma se lui, povero ministro Angelino, è persuaso che il “matrimonio è solo tra uomo e donna” (cito ancora le sue profonde parole), non è forse giusto che dimentichi per un po’ le tragedie di tante famiglie in difficoltà per la mancanza di lavoro, e pensi invece al pericolo tremendo che corrono i matrimoni tra uomo e donna insidiati accerchiati soffocati rovinati distrutti dai matrimoni tra persone dello stesso sesso?

Elisa Merlo

 
 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)