Privacy Policy politicamentecorretto.com - Antonio Socci accusa di lassismo Papa Francesco, come facevano i Farisei con Gesù

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Antonio Socci accusa di lassismo Papa Francesco, come facevano i Farisei con Gesù

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

“Ma come dobbiamo interpretare il segnale dato al mondo di lassismo e di resa nei confronti dei nuovi costumi sessuali della società e dello sfascio dei principi morali e delle famiglie?”. Così, scrive Antonio Socci, nel suo nuovo libro. Accusa il buon Papa Francesco di lassismo. Così facevano i Farisei con Gesù: “Allora si rivollero a Gesù dei Farisei e degli Scribi venuti da Gerusalemme, i quali domandarono: «Perché i tuoi discepoli trasgrediscono la tradizione degli anziani? Infatti non si lavano le mani quando prendono il cibo» (Mt 15, 1 – 2 ).  “Dicevano allora alcuni dei Farisei: «Quest’uomo non è da Dio, perché non osserva il sabato» (Gv 9,16). Se Antonio Socci fosse capace di distinguere tra ciò che va contro la legge di Dio e ciò che va contro la “legge” degli uomini (non di tutti, per fortuna), sicuramente non si permetterebbe di accusare il Papa di lassismo. Omicidi, genocidi, torture, stupri, sfruttamento spietato dei deboli, inquinamenti avvelenamenti, distruzioni, devastazioni, queste sono le cose che vanno contro Dio, non l’amore tra persone dello stesso sesso. Il Papa si comporta come Gesù, Antonio Socci come i Farisei.

Elisa Merlo

 

 

Invia commento comment Commenti (4 inviato)

  • Inviato in data elisa merlo, 21 Ottobre, 2014 15:20:34
    La Repubblica 9 maggio 2012 Sacre Scritture, maneggiare con cura Al seminario dell'apertura degli scout cattolici dell'Agesci, padre Francesco Compagnoni ha dichiarato: "Le relazioni tra persone omosessuali, secondo la Sacra Scrittura, sono gravi depravazioni. Per questo, le persone omosessuali sono chiamate alla castità". Il ragionamento del perspicace sacerdote non fa una piega. E’ scritto nella Sacra Scrittura (per essere precisi, nell’Antico Testamento e in san Paolo ma non nel Vangelo), e quindi così è. Il prete ha ragione. Infatti, il Levitico recita:"Con un uomo non giacerai come si giace con una donna: è un abominio!" (18, 22). Più avanti, invece, ordina: “Se un uomo è giaciuto con una donna durante le sue regole, e ne ha scoperto la nudità, ha messo a nudo la fonte del suo sangue ed essa ha scoperto la fonte del suo sangue: siano eliminati ambedue in mezzo al loro popolo” (Lv 20,18). Quindi tutti gli uomini che si uniscono ad una donna che ha le mestruazioni, peccano. E’ scritto nella Sacra Scrittura e quindi così è. E peccano anche tutte le persone (abominevoli!) che mangiano bistecchine di maiale (cf Levitico 11, 7). E’ scritto nella Sacra Scrittura e quindi così è. Il ragionamento non fa una piega. E se le dicessi, gentile padre Compagnoni, che in realtà riprovevole è tutto ciò che reca danno al prossimo, tutto ciò che è contrario al comandamento fondamentale di Gesù, e quindi che gli atti d’omosessualità sono leciti giacché non vanno contro il comandamento dell’amore? Farebbe una piega il ragionamento? Renato Pierri
  • Inviato in data fruimex, 18 Ottobre, 2014 08:04:39
    Elisa, l'amore delle persone dello stesso sesso è condannato nel Vecchio e nel Nuovo Testamento.....un piccolo ripasso non guasterebbe
  • Inviato in data Flavio Andreis, 18 Ottobre, 2014 08:04:39
    Socci è un nuovo Dan Brown, abile manipolatore per fare soldi? Non bastano i nemici della Chiesa? Papa Francesco è il pastore del nostro tempo, del nostro intero mondo e del lungo percorso vero il ritorno a Gesù dei Vangeli, che il conclave,meravigliosamente ispirato, ha scelto.
  • Inviato in data Antonio, 18 Ottobre, 2014 08:04:39
    19 settembre 2013 – Nessun uomo, nessun prete, nessun vescovo, nessun cardinale, nessun papa, hanno il potere di riscrivere la Parola di Dio. Mia amata figlia prediletta, i Miei poveri servitori sacri, dopo che la Liturgia sarà stata manipolata e profanata davanti a Me, verranno correndo da Me, in grande dolore. Solo quando ciò accadrà, si renderanno conto che la Parola di Dio è resa nota per mezzo del profeta di Dio, e che è la Verità. La Parola di Dio è la Verità. Può essere solo la Verità intera, se le profezie date ai figli di Dio vengono da Lui, altrimenti non lo è per nulla. Molti si raduneranno e si uniranno per prepararsi a rendere omaggio a Me, in un modo che Mi onora, perché niente ostacolerà il loro modo di difendere la Mia Santa Parola, i Miei Santi Sacramenti, la Mia Santa Messa e la Santissima Eucaristia. Ma anche allora, molti non vedranno gli errori che stanno per essere presentati alle anime ignare. Solo quando verrà affermato che la Chiesa di Dio è in unione con i pagani e le loro ridicole pratiche, un più gran numero di Miei sacri servitori capirà veramente cosa sta succedendo. Solo quando simboli pagani e segni satanici cominceranno ad essere mostrati all’interno, sopra e fuori dalle porte esterne delle Chiese cristiane, fuggiranno di corsa per le loro vite. Ci sarà una grande paura nei loro cuori perché molti di loro, in quella fase, non avranno un posto dove andare, in quanto non saranno riusciti a prepararsi per questo giorno. Essi saranno quelli che saranno braccati perché non hanno risposto alla Mia Chiamata. Il loro orgoglio e il loro ego ha impedito loro di riconoscere la Mia Voce. Molti dei Miei sacri servitori saranno presi alla sprovvista, e molti saranno impotenti contro il regno del falso profeta e del suo alleato, l’anticristo. Questi due saranno spietati nel loro tentativo di controllare tutte le nazioni, e tutti coloro che oseranno opporsi ai loro metodi verranno distrutti. Mentre quei servitori sacri all’interno della Mia Chiesa sulla terra saranno intrappolati, a meno che non si siano preparati, sono le anime dei fedeli, i Miei fedeli seguaci, di Me Gesù Cristo, che possono essere indotti nel grave errore che mi fa tanto soffrire. Molti avranno paura di mostrare slealtà verso la Chiesa, anche quando i Miei Insegnamenti, la Mia Santa Dottrina, e tutti i Sacramenti saranno stati alterati. Fate loro sapere ora che nessun uomo, nessun prete, nessun vescovo, nessun cardinale, nessun papa, ha l’autorità di riscrivere la Parola di Dio. Quando lo fanno, infrangono la legge di Dio. Solo la Chiesa di Dio che resta fedele ai Miei Insegnamenti, è infallibile. Una volta che il vincolo, quel vincolo, in cui la Verità è affermata solo nel Mio Nome, si è spezzato, diventano separati da Me. Io sono la Chiesa. Voi, Miei discepoli, Miei sacri servitori, siete parte di Me quando siete uniti alla Mia Santa Dottrina. La Chiesa, la Mia Chiesa, rimarrà intatta, perché la Verità non potrà mai cambiare. Coloro che si separano da Me non possono far parte della Mia Chiesa sulla Terra. Messaggidagesucristo.wordpress.com