Privacy Policy politicamentecorretto.com - A proposito di Comites e in particolare di quello greco:quando manca il coraggio delle proprie azioni

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

A proposito di Comites e in particolare di quello greco:quando manca il coraggio delle proprie azioni

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

Errare humanum est, perseverare autem diabolicum

Sull'ultimo numero di Eureka di settembre, un ormai ex consigliere si confessa.
Racconta delle sue esperienze completamente negative nei due Comites di cui ha fatto parte.
E avendo fatto parte di due consigli completamente diversi c'e' da chiederci di chi e' la colpa se le cose sono andate male per due mandati,praticamente tre, dato il prolungamento del mandato per altri 5 anni.
Avendo fatto parte dell'armata Brancaleone  di cui ero Presidente non posso non esimermi dal contestare quanto detto per questa armata che riferisce il consigliere.

Si e' vero si erano intrufolati ed erano riusciti a farsi eleggere un gruppuscolo di berlusconiani,grazie a delle firme false,scoperte anche dal Console del momento,ma che per volere dell'allora Governo Berlusconiano,a seguito di una telefonata da Roma ,ricevuta dallo stesso Console,riferiva che sarebbe stato un bene per la Comunita' ammettere la Lista Azzura,e soprassedere sull'illegalita' di certe firme!(se no non raggiungevano le famigerate100).

Per non dilungarmi e per non tediare il lettore sulle storie losche del Comites Grecia,molto simili anche a quelle di altri Comites che in questi giorni ritornano alla ribalta per il rinnovo dei Comites,voglio ricordare soltanto che il gruppuscolo azzuro,soggiocato dal loro capolista,boicottava sistematicamente le nostre assemblee facendo mancare il numero legale per non fare  approvare nessuna  delle decisioni del Consiglio.

Come prevede la legge,su indicazione del Presidente all'autorita' consolare,il capolista ,per assenze continuate e ingiustificate era da dichiarare dimesso.

Ma,un po' come e' successo a Bersani col tradimento dei 101 parlamentari,anche a noi capito' che nonostante avessimo il numero legale per chiedere le dimissioni del capolista azzurro e permettere al Comites Grecia di continuare nel suo operato,nell'ultima assemblea un consigliere della nostra lista voto' contro,con conseguente richiesta di scioglimento del Comitato,costretti ormai all'immobilita' sotto gli occhi delle nostre stesse autorita' diplomatiche.

Amgelo Saracini
ex .Pres.Armata Brancaleone

Invia commento comment Commenti (0 inviato)