Privacy Policy politicamentecorretto.com - Vomero: slittano all’anno prossimo i lavori in via Luca Giordano

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Vomero: slittano all’anno prossimo i lavori in via Luca Giordano

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

“ A qualcuno dovrebbe crescere un naso da Pinocchio “

 

         “ Tutto come avevamo previsto, una vera e propria presa per i fondelli, che ha consentito prima la realizzazione della notte bianca e poi, a partire dal prossimo mese, le fiere natalizie con gli stalli provvisori – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. La promessa di dare inizio, a partire dal 3 novembre scorso, ai lavori di riqualificazione di via Luca Giordano, attesi da quattro anni, da quando ciò è stato varato l’ultimo dispositivo di traffico, con i tratti pedonali e la Ztl,  peraltro più volte annunciati come imminenti, non è stata mantenuta e nno lo sarà neppure nei prossimi giorni. Se ne parla nel 2015 “.

            “ A qualcuno dovrebbe crescere un naso da Pinocchio – ironizza amaramente Capodanno -, anche perché non è la prima volta che prende impegni al riguardo per poi non mantenerli. Al momento il tutto viene slittato a dopo l’Epifania, dunque  al 7 gennaio 2015, ma fino a quando non si vedrà il cantiere installato e gli operai all’opera, visti i precedenti, non bisogna dare più nulla per scontato “.

            “ Intanto per i commercianti della zona che, nel settembre scorso diedero luogo ad un’eclatante e vivace protesta, anche attraverso due manifesti nei quali denunciavano il grave stato nel quale versa l’importante arteria vomerese ed i pericoli che ne derivano per i cittadini, si presenta un altro Natale difficile e non  solo per il perdurare della crisi “.

            “ Come se non bastassero, infatti, le penose condizioni nelle quali si trova via Luca Giordano, con un tratto di strada intercluso da due anni, buche ed avvallamenti disseminati lungo marciapiedi e carreggiata, un’illuminazione  stradale insufficiente, che risale ad un secolo addietro, le numerose fonti d’albero vuote o con il solo ceppo – puntualizza Capodanno – i commercianti se la dovranno vedere anche con gli ambulanti autorizzati per le fiere del Natale che complessivamente, secondo i bandi pubblicati in questi giorni, saranno per la sola municipalità collinare, oltre cento, sedici dei quali con stalli proprio nella Ztl di via Luca Giordano “.

            “ Un’ulteriore pesante batosta per un settore che  negli ultimi mesi ha visto decine d’aziende, alcune delle quali storiche, chiudere definitivamente – ricorda Capodanno -. Davvero inconcepibile, in queste condizioni, che invece di dare una mano fattiva, anche con un ricco programma di eventi e manifestazioni natalizie, ai commercianti a posto fisso,  si consenta l’allocazione, in strade principali, come via Luca Giordano, via Merliani e via Alvino, di oltre un centinaio di posteggi, ben sapendo, pure in base alle esperienze pregresse, che non si tratta di fiere con la semplice esposizione dei prodotti ma di veri e propri mercati con la vendita al pubblico, benché nei bandi si legga che tale vendita dovrebbe essere effettuata solo per prodotti di propria creazione intesi come opere del proprio ingegno a carattere creativo, ai sensi dell’art. 4, comma 2, lettera b, del d. lgs. n. 114 del 31/03/1998, aspetto sul quale, in uno a tutte le altre condizioni indicate nei bandi, chiediamo sin d’ora che vengano effettuati dalle autorità preposte tutti i controlli del caso, in maniera continuativa, per l’intera durata delle concessioni, vale a dire dal 6 dicembre 2014 al 6 gennaio 2015 “.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)