Privacy Policy politicamentecorretto.com - Stanza giochi per bimbi malati nel reparto di oncologia pediatrica di Taranto. E’ un Service progettato da Rotary Manduria e locale Inner Wheel

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Stanza giochi per bimbi malati nel reparto di oncologia pediatrica di Taranto. E’ un Service progettato da Rotary Manduria e locale Inner Wheel

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Una stanza dei giochi per i bambini del futuro reparto di oncologia pediatrica. E' questo il progetto ideato e sostenuto dal Rotary Club di Manduria e dal locale Club Inner Wheel in vista della programmata apertura di un apposito reparto all'Ospedale Moscati di Taranto.

Il progetto, sostenuto dai due club, è stato presentato l'altra sera dai due presidenti, rispettivamente Giovanni Galeano e Linda Quero che si sono avvalsi degli interventi di due medici in prima linea come Giovanni Buccoliero e Patrizio Mazza.

I saluti di rito e la presentazione degli ospiti e stata fatta dal presidente Galeandro il quale ha rimarcato che il principio del "servire" è comune a tutta la famiglia rotariana (Inner Wheel è composto prevalentemente da mogli o congiunte di soci rotariani).

Il reparto di oncologia pediatrica non è ancora stato realizzato - si badi bene - ma ne è stata annunciata a maggio la prossima realizzazione.  Per questo motivo i rotariani hanno deciso di partire in anticipo sviluppando il progetto in tre fasi. La prima è stata quella, quella dell'altra sera, con i medici per conoscere la realtà; la seconda fase è la raccolta fondi che avverrà il 14 dicembre prossimo nella Chiesa Madre di Manduria e con una cena di beneficenza. La terza fase sarà la consegna dei materiali ludici.

"Il progetto - ha poi aggiunto la presidente Quero - si chiama "Accendi una speranza", parafrasando il motto annuale internazionale Accendi la luce del Rotary".

La parola è passata ai due esperti. Il dirigente di struttura semplice dott. Giovanni Buccoliero ha parlato del Progetto "Sentieri" che sorveglia lo stato di salute dei tarantini dopo che si è finalmente compresa la connessione fra inquinamento e tumori, a partire dai tumori infantili, che hanno una incidenza di mortalità spaventosa del 21 per cento. Buccoliero ha ricordato come l'allarme partì dal dott. Mazza che per un bambino malato di dieci anni parlò di sindrome da fumatore incallito. "La società civile, le associazioni - ha concluso - possono fare quello che state facendo voi".

È stata la volta del primario dott. Mazza che ha ripercorso le tappe dell'oncoematologia a Taranto degli ultimi vent'anni, da quando una signora si presentò con la propria bambina malata. Da allora, tanti, troppi, casi e tanti passi in avanti, sino ai trapianti di midollo. In merito al futuro reparto di oncologia pediatrica ha semplicemente affermato: "La politica non deve fare annunci, deve fare le cose". Infine ha ricordato che gli squilibri nell'organismo umano avvengono quando l'uomo crea squilibri nella natura. "A Taranto è stato rotto l'equilibrio terra-mare e i loro prodotti. Ora dobbiamo ricostruire quell'economia ancorata a questi luoghi".

Ha concluso la serata l'intervento dell'assistente del Governatore, Antonio Biella, che ha espresso apprezzamento per l'iniziativa ed ha rimarcato il nuovo modello di Rotary aperto alla società e ai suoi bisogni sulla scia del Governatore Palombelli che ha chiamato tutti i rotariani ad essere "costruttori del bene comune". Nella foto un momento della presentazione del Service progettato dal Rotary Manduria e  dal locale Inner Wheel.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)