Privacy Policy politicamentecorretto.com - Garavini (PD): “Rinvio doveroso. Ora tutti facciano la loro parte per promuovere la massima partecipazione alle elezioni Comites”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Garavini (PD): “Rinvio doveroso. Ora tutti facciano la loro parte per promuovere la massima partecipazione alle elezioni Comites”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

La deputata interviene in Aula contro la pregiudiziale di costituzionalità opposta dal M5S sul Decreto di rinvio delle elezioni Comites

 

“Usciamo da un decennio buio per gli italiani all’estero. Anni in cui i Governi della destra si sono rifiutati di indire le elezioni per ben tre volte. Il che significa che per la bellezza di dieci anni non c'è stata nessuna  elezione, nessun confronto dell'elettorato all’estero con il rinnovo dei propri organi di rappresentanza territoriali, i Comites. È chiaro che in questo modo, in un certo senso, si è ucciso l’interesse della gente per i Comites.  Altrimenti non si spiegherebbe il perché, oltre al numero di elettori che si sono iscritti per votare, anche il numero delle liste presentate sia bassissimo e questo nonostante il fatto che i tempi e le modalità per la presentazione delle liste fossero sempre gli stessi”. Lo ha affermato Laura Garavini, componente dell’Ufficio di Presidenza del Gruppo PD alla Camera, intervenendo in Aula a nome del Gruppo contro l’ordine del giorno del Movimento 5 Stelle, in cui si ipotizza che il Decreto Legge di rinvio all’aprile 2015 delle elezioni dei Comites  sia incostituzionale.

La parlamentare PD ha precisato: “Altro che Decreto incostituzionale. Non costruiamo pretesti ad hoc solo per sabotare ancora una volta questo importante appuntamento elettorale. Il Decreto contestato è proprio lo strumento attraverso il quale si possono salvare le elezioni dei Comites, rinviandole di qualche mese. Adesso si tratta di dare velocemente la parola agli elettori, che aspettano da sin troppo tempo”.

 

Invia commento comment Commenti (1 inviato)

  • Inviato in data Claudio Vit, 26 Novembre, 2014 17:46:30
    "I governi della destra", cioè quelli che sono sempre stati sostenuti dal PD/Ulivo/PDS, cioè gli "ex-comunisti" che non erano nemmeno comunisti, ma opportunisti. Questi governi "di destra" sono stati sostenuti prima di nascosto, poi in modo palese fin dal governo Monti che rinviò le elezioni con il contributo attivo del PD. Smettiamo di raccontare bugie agli italiani all'estero che hanno bisogno prima di tutto di RISPETTO!