Privacy Policy politicamentecorretto.com - Cenni (Pd): " Finalmente in Aula un percorso nato dai territori, dalle esperienze sperimentali delle regioni e dagli agricoltori custodi”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Cenni (Pd): " Finalmente in Aula un percorso nato dai territori, dalle esperienze sperimentali delle regioni e dagli agricoltori custodi”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 
 
“Con la discussione di oggi sulle linee generali della proposta di legge sulle disposizioni per la tutela e la valorizzazione della biodiversità agraria e alimentare arriva finalmente in Aula un percorso nato dai territori, dalle esperienze sperimentali delle regioni, di associazioni e dagli agricoltori custodi. Si tratta di norme che valorizzano lo sforzo di quelle imprese e di quei produttori che credono prima di tutto nel loro territorio. Il testo rafforza e promuove le politiche a difesa delle risorse genetiche autoctone, definendo strumenti normativi che tutelano il territorio rurale, limitano i fenomeni di spopolamento e di erosione genetica, salvaguardando il diritto di proprietà delle comunità locali sulle razze e le varietà, come espressioni del territorio e del suo patrimonio economico, sociale e culturale. Ma anche di uno strumento normativo capace di riconoscere il valore  della biodiversità come fonte di ricchezza anche per il nostro futuro economico. Per l’Italia investire in biodiversità è una condizione necessaria di competitività nel mondo globale, ma anche la possibilità di salvaguardare, difendere e creare sistemi economici locali attorno al valore del cibo. Un sistema che si nutre dei saperi delle nostre comunità e si sviluppa grazie alla ricerca, in una sorta di “open data” della conoscenza sulla biodiversità che passando dal riconoscimento delle nostre peculiarità diventa un vero e proprio investimento in competitività”. Così Susanna Cenni, parlamentare del Pd alla Camera, membro della commissione agricoltura della Camera, commenta l’esame della sua proposta di legge per la tutela e la valorizzazione della biodiversità agraria e alimentare in corso oggi, mercoledì 10 dicembre, in Aula alla Camera, “L’auspicio – prosegue sempre Cenni, prima firmataria della proposta di legge – è quello di una rapida approvazione anche alla luce dell'imminente avvio di Expo, occasione nella quale il tema della biodiversità agricola sarà centrale per affrontare la sfida del nutrimento del pianeta".

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)