Privacy Policy politicamentecorretto.com - IL MAROCCO E IL TERRORISMO IN EUROPA

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

IL MAROCCO E IL TERRORISMO IN EUROPA

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

      
 
Dopo gli attacchi terroristiche a Parigi, il quale condanno con fermezza, mi porro alcune domande, quali sono le connessioni con il Marocco? perché il Marocco invia i suoi servizi segreti in Spagna? Perché il Marocco minaccia la Spagna di possibili attentati a causa della mancata collaborazione con la Francia? ma soprattutto, perché il Marocco in controtendenza boicotta la marcia di Parigi? Il Marocco ha offerto a Spagna informazioni sui terroristi, inviando i suoi agenti a Madrid per identificare i marocchini legati all'Isis e ad Al Qaeda, in cui i loro ritorno da Siria minaccia a Ceuta e Melilla (in Spagna), sono circa più di 1500 marocchini che combattono a fianco dei terroristi, la mia preoccupazione è che quasi tutti risiedono in Spagna e in altri paesi, sono pochi coloro che risiedono nel paese del Maghreb, però anche al nord del Marocco esisterebbe una sede di reclutamento del "yihadismo", a prescindere di tutto, il problema riguarda l'immigrazione marocchina, perché a quanto risulta, il terrorismo si infiltra tramite gli immigrati provenienti dal Marocco, e nelle loro moschee, ecco perché, ritengo importante un controllo sulle comunità marocchina e islamica presenti in Europa, per esempio, in Italia abbiamo evitato attentati grazie alla collaborazione della Polizia, al quale porgo le mie congratulazioni per l'arresto dell'iman della comunità marocchina di Sellia Marina, il figlio ed una terza persona. Ecco perché l'Europa così come in Italia, debbono rafforzare i controlli sulle moschee, le comunità marocchine e di religione islamica, purtroppo, non abbiamo un'altra scelta, e a Spagna, si deve avvertire delle possibili collaborazioni con il Marocco, ritengo importante che la Spagna, mantenga la stessa posizione della Francia nei confronti del Marocco.
 
Si consideri, che il Marocco non gode di buona visione da parte di molti paesi confinanti, quali, l'Algeria, l'Egitto, e tutti coloro che denunciano la violazione dei diritti umani, basta ricordare che esiste una rabbia permanente del Marocco con le Nazioni Unite e gli Stati Uniti, a causa del Sahara e i diritti umani, ricordiamo che le Nazioni Unite ha scelto di inviare una squadra al Sahara per verificare le violazioni ai diritti umani, tuttavia, la loro rappresentanza non si può accreditare a causa della negativa del Marocco.
 
Alberto Calle - Collaboratore di Sintesi Dialettica e Redattore di Politicamente Corretto ( Italia )

Invia commento comment Commenti (0 inviato)