Privacy Policy politicamentecorretto.com - Celebrata a Massafra la Festa di S. Sebastiano, patrono della Polizia Locale. Encomio al Cap. Roberto Gentile e agli agenti Mirko Tagliente, Umberto Marraffa e Cosimo Lotti

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Celebrata a Massafra la Festa di S. Sebastiano, patrono della Polizia Locale. Encomio al Cap. Roberto Gentile e agli agenti Mirko Tagliente, Umberto Marraffa e Cosimo Lotti

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 


 
Giovedì mattina, 23 gennaio, nella chiesa di Maria SS.ma del Carmine, dinanzi alle massime autorità locali, gli ufficiali, i sottoufficiali e gli agenti della P.L. di Massafra hanno condiviso, anche con rappresentanze di altri Comuni, con alcune associazioni presenti sul territorio e con alunni degli Istituti massafresi, il loro momento di ringraziamento al Santo Patrono.
Il Ten. Col. Egidio Zingarelli, ritornato al comando del Corpo massafrese dallo scorso mese di dicembre nel suo intervento si è soffermato sull'aumento dei compiti per gli Agenti e sull'esiguo numero degli uomini di P.L.
Zingarelli ha comunque espresso compiacimento per il lavoro svolto, sempre ispirato alla dedizione al servizio ed alle richieste dei cittadini.
Il sindaco Martino Tamburrano, nel suo saluto, ha parlato di sinergia tra il Corpo di Polizia Locale e l'Amministrazione, allargata, molte volte, anche alla buona collaborazione con la locale Compagnia Carabinieri, retta dal Capitano Vito Luigi Coppola. Il primo cittadino ha ricordato l'impegno amministrativo nel dotare il Comando di mezzi adeguati e opportuni per svolgere nel migliore dei modi il proprio lavoro. Tamburrano ha concluso rivolgendo un appello a tutti gli uomini della Polizia Locale: "cercate di essere sempre più vicini alla città".
La celebrazione eucaristica è stata presieduta dal parroco don Salvatore di Trani che, nella sua omelia, si è soffermato sull'importanza di "andare incontro al prossimo" e sull'invito ad essere "non servi, ma fratelli".
Al termine della cerimonia sono stati consegnati riconoscimenti ad appartenenti alla P.L. distintisi, durante lo scorso anno, in particolari operazioni di Polizia.
Nello specifico (come ci aveva anticipato il preciso addetto stampa del Comune dott. Francesco Resta), hanno ricevuto un encomio: il Cap. Roberto Gentile e gli agenti Mirko Tagliente, Umberto Marraffa e Cosimo Lotti.
Ricordiamo ai lettori che San Sebastiano visse, tra il 263 e il 304, fu soldato e capo stimato della Coorte Pretoriana sotto l’Impero di Diocleziano e da questi stimato per la sua intelligenza e lealtà. Ma venuto a conoscenza della sua cristianità e della sua opera di cristianizzazione, l’Imperatore lo fece arrestare e lo condannò a morte. Legato a un palo sul Colle Palatino fu trafitto da tante frecce da ricoprire quasi interamente il suo corpo.
Ritenuto morto fu lasciato in pasto agli animali ma, miracolosamente sopravvissuto, tornò eroico al cospetto dell’Imperatore e lo accusò pubblicamente dell’ingiusta persecuzione dei cristiani. Il suo coraggio lo portò alla morte per flagellazione. San Sebastiano assurge a simbolo del soldato coraggioso e leale all’istituzione ma con senso della giustizia e spirito cristiano che si antepongono a tutto, anche a due esecuzioni capitali.
Un riferimento per le polizie municipali che quotidianamente sono impegnate a risolvere le problematiche della cittadinanza. La Polizia Municipale di Massafra ha sede al piano terra del Palazzo Notaristefani in Via Vittorio Veneto, 15 – Tel. 0998801014 – Fax 0998858400
Nelle due foto di Salvatore Acquaro, scattate per Vivi Massafra. le massime autorità locali, ufficiali, sottoufficiali e agenti della P.L. Nella seconda foto foto al centro il parroco don Salvatore Di Trani.

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)