Privacy Policy politicamentecorretto.com - EMERGENZA IMMIGRAZIONE

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

EMERGENZA IMMIGRAZIONE

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image
Mi dispiace che i giornalisti in Italia, parlino spesso dell'immigrazione, dimenticando un altro dramma umano, che tra l'altro, coinvolge i nostri connazionali, parlo della decisione di Whirpool di chiudere gli stabilimenti, facendo aumentare la disoccupazione, soprattutto in Caserta, forse i giornalisti Italiani ne dovrebbero occuparsene di più di questo dramma. In quanto all'immigrazione, è pure un dramma, perché, possiamo conoscere meglio la schiavitù del XXI secolo, capisco i Paesi che gli rispediscono indietro, come la Germania, oppure coloro che non condividono la posizione del Presidente Matteo Renzi alla riunione straordinaria del Consiglio Europeo, perciò, occorre distruggere le barche e penalizzare gli scafisti che si arricchiscono con le vite umane, ma non basta, tutti abbiamo visto con Mafia Capitale, come i centri di accoglienza serve come strumento economico alla Mafia, ecco perché, sarebbe più umano chiudere i centri di accoglienza e rispedire gli immigrati ai paesi da dove sono partiti, come lo fanno altri paesi, inoltre, dobbiamo fare il blocco navale, che è fattibile, perché si può applicare gli articoli 41 e 42 della Carta delle Nazioni Unite che prevedono tra l'altro, il blocco navale oltre a quello economico e diplomatico, questa sarebbe la soluzione al problema immigrazione, si risparmierebbe anche dal punto di vista economico e logistico, ma soprattutto sarebbe la cosa giusta ed umana da fare.
Gli immigrati clandestini pagano una forte somma di denaro, se applichiamo gli artt. 41 e 42, vale a dire il blocco navale, eppure coloro che riescono ad entrare si applica l'espulsione o li rispediamo indietro, allora, l'Italia non avrebbe il problema logistico e non dovrebbe pagare 30 euro per ogni immigrato al giorno. Tra l'altro, potrebbe diminuire le intenzioni di immigrare clandestinamente, perché, gli immigrati dovrebbero ripagare la stessa somma per riprovare.
Alberto Calle - Collaboratore di Sintesi Dialettica e Redattore di Politicamente Corretto ( Italia )

Invia commento comment Commenti (0 inviato)