Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

SPETTACOLO: TROPPI TAGLI “DALL’AGIS UN GRIDO D’ALLARME CONDIVISIBILE”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

“Il grido dall’allarme lanciato dal presidente dell’Agis Francesconi sui tagli al Fondo Unico per lo Spettacolo è più che condivisibile. Ma se vogliamo dirla tutta quello che più preoccupa non sono solo i tagli, che rischiano di mettere in ginocchio un’intera categoria, ma la mancanza assoluta da parte della maggioranza  di una strategia in grado di rilanciare il settore dello spettacolo in Italia.” Lo dichiara il deputato Luciano Ciocchetti,  capogruppo dell'Unione di Centro in Commissione Cultura della Camera.  “ Sicuramente il fatto che all’interno del Pdl non ci sia una linea comune, e anzi ci siano più contrasti che idee convergenti, non facilita la risoluzione dei problemi. L’Udc è convinto della necessità di intervenire con una serie di riforme, tanto che abbiamo presentato una proposta di legge sullo spettacolo dal vivo che però è ancora ferma in commissione. Una proposta di legge – conclude Ciocchetti - che prevede, tra le altre cose, anche un nuovo sistema di finanziamento del Fus.” 

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)