Privacy Policy politicamentecorretto.com - “L’emigrazione tra festa e memoria”. “Argentina: l’ultima tentazione”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

“L’emigrazione tra festa e memoria”. “Argentina: l’ultima tentazione”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

Arte - Cultura

Ultimo incontro su emigrazione e tango al Maf

 

Si conclude oggi  al Maf, ilCentro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese di San Bartolomeoin Bosco, la rassegna “L’emigrazione tra festa e memoria”, una propostadi sintesi tra movimenti migratori nella memoria e conoscenza diculture tradizionali, nonché di fusioni e contaminazioni di culturerealizzatesi tra l`Ottocento e i giorni nostri. Verrà presentata daparte del curatore Renzo Bonoli, la terza sezione della mostra “Losguardo altrove. Cento anni di emigrazione emiliano-romagnola trastoria e memoria”, in parete sino al 19 ottobre. I visitatori, inquesta occasione, avranno l’opportunità di ammirare l’ultima sezione espositiva, incentrata sul tempo libero e l’impegno sociale degli emigranti. Farà quindi seguito la presentazione del video “Argentina:l’ultima tentazione”, con splendide testimonianze di vita argentine eitalo-argentine. Momenti di tango argentino con la scuola ferrarese“Piccantango” di Mirella Colombani e Lu! ciano Resca completeranno ilprogramma del pomeriggio al Maf.
Preannunciata anche una nuova puntata del Gioco “Indovina l’Oggettomisterioso…”, con la possibilità di vincere libri legati alla storia eal mondo rurale spesso introvabili. Come è ormai tradizione, ilpomeriggio si concluderà con un rinfresco offerto a tutti ipartecipanti. L’iniziativa è promossa da: Comune di Ferrara-CentroEtnografico e Circoscrizione Zona Sud, Istituto Regionale “Fernando Santi”, associazione culturale “Senza confini” di Budrio (Bologna),associazione MAF. L’ingresso è libero e consentirà di visitare la struttura museale, nonché la mostra collettiva di scultura di dieciartisti di fama internazionale, allestita fino al 26 ottobre.

Fonte: estense.com


Invia commento comment Commenti (0 inviato)