Privacy Policy politicamentecorretto.com - Prof. Arrigo Colombo, del “Movimento per la società di giustizia e per la speranza”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Prof. Arrigo Colombo, del “Movimento per la società di giustizia e per la speranza”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

Prof. Arrigo Colombo, del “Movimento per la società di giustizia e per la speranza”

Cari amici, il Movimento ha preparato questo intervento sul Presidente Napolitano contro la famigerata legge Gelmini; per il quale chiede il vostro aiuto. Gl'indirizzi:

Pres. Giorgio Napolitano, presidenza.repubblica@quirinale.it (richiesto nome, cognome, indirizzo, sennò cestinato);
Segr. Guglielmo Epifani, CGIL, info@cgil.it
Segr. Raffaele Bonanni, CISL, segreteria generale@cisl.it
Segr.Luigi Angeletti, UIL, info@uil.it

Un saluto fraterno da Arrigo Colombo


Al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano
ai Segretari Guglielmo Epifani, Raffaele Bonanni, Luigi Angeletti

Il Presidente deve intervenire sul macello della scuola.

Il Presidente dichiara di non poter fare nulla contro il decreto Gelmini, ma in verità imposto da Tremonti, col taglio di otto miliardi di fondi alla scuola.

E però, secondo l’interpretazione data abitualmente all’art. 74 della Costituzione, una legge può non essere promulgata, e quindi rinviata alle Camere con messaggio motivato, non solo per ragioni di legittimità costituzionale, ma anche per ragioni di merito, quando sia dannosa per una funzione importante per la Nazione, e quando contrasti con la volontà popolare che detiene la sovranità.

Ora, nel caso in questione, il danno alla scuola è evidente, in quanto dai dati in possesso di tutti risulta che la scuola italiana si colloca nella media OCSE ...

... sia quanto alle spese per alunno, sia quanto alle ore di lezione;

si distacca non in più ma in meno quanto allo stipendio dei docenti – circa 8.500 euro annui in meno dopo 15 anni di servizio; 9000 rispetto ala media europea – un fatto abnorme, una vergognosa ingiustizia;

i fondi per la scuola hanno bisogno di essere incrementati, non tagliati.

Il danno per una funzione importantissima della Nazione, con un taglio così massiccio è evidente.

Ed è evidente, dalle agitazioni in corso, il contrasto con la volontà popolare.

Il Movimento ha fiducia che il Presidente si renda conto della necessità di un suo intervento.

E confida che il Sindacato che, rappresentando i lavoratori, rappresenta la parte più operosa e decisiva della Nazione, voglia intervenire con forza e con insistenza per impedire questa insensata operazione distruttiva.

Lecce, il 20 ottobre 2008
per il Movimento il responsabile
Prof. Arrigo Colombo

Arrigo Colombo, Centro interdipartimentale di ricerca sull’utopia, Università di Lecce
Via Monte S.Michele 49, 73100 Lecce, tel/fax 0832-314160
E-mail arribo@libero.it/ Pag web http://digilander.libero.it/ColomboUtopia 

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)