Privacy Policy politicamentecorretto.com - “Radici lontane” è il nuovo romanzo noir dell’autore Ugo Moriano (Fratelli Frilli Editori)

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

“Radici lontane” è il nuovo romanzo noir dell’autore Ugo Moriano (Fratelli Frilli Editori)

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Rossella Bellinvia

 

Ennesimo romanzo del 57enne scrittore ligure Ugo Moriano, edito dalla casa editrice genovese Fratelli Frilli Editori. “Radici lontane” è il titolo del nuovo romanzo noir dello scrittore specializzato nei generi letterari del "giallo ligure", del giallo storico e del fantasy. Protagonisti gli ispettori Vassallo e Ardoino della questura di Imperia che in questo nuovo episodio ritornano con un caso legato a una truffa milionaria. Insieme ad alcuni giornalisti locali e ad un Procuratore in pensione i due ispettori cercheranno di aiutare e salvare la vita a Fedora Palti.

Come nei precedenti romanzi, l’autore, già finalista al Premio Bancarella del 2013, si dimostra abile narratore di storie di indagine tessendo una trama avvincente e non priva di un degno colpo di scena finale.

Ecco alcune note. Godersi i frutti di una truffa milionaria non è semplice come potrebbe apparire e ne sa qualcosa Fedora Palti, la protagonista del romanzo. Qualcuno la sta braccando per svuotarle il considerevole conto in banca e ucciderla. Ben presto si accorge che chi vive sotto mentite spoglie, seppur ricco, ha ben pochi amici e fidarsi è sempre un azzardo che si rischia di pagare a caro prezzo. L’unica soluzione è una fuga disperata e avventurosa in cui il tentativo di ritornare al paese di origine si somma alle trattative per saldare i propri conti con la giustizia italiana. Angelo e Noemi, i due ispettori della questura di Imperia, validamente supportati da tre giornalisti locali e da un Procuratore in pensione, cercheranno di aiutarla a sopravvivere per poi gettarsi a loro volta nella mischia quando la situazione si farà disperata.

Ugo Moriano, lo ricordiamo ai lettori, è nato a Imperia nel 1959 e vive con la propria famiglia a Diano Marina in provincia di Imperia. L’amore per la lettura e l’interesse per la storia l’hanno accompagnano fin dalla più giovane età. Dopo aver lavorato per molti anni nelle Ferrovie dello Stato, nel 1993 è diventato un impiegato amministrativo del Comando dei Vigili del Fuoco di Imperia. Lettore appassionato, dopo alcuni racconti pubblicati sul web, nel maggio del 2008 con la Fratelli Frilli Editori di Genova esce in libreria con il suo primo romanzo, un noir intitolato “Il ricordo ti può uccidere, ambientato proprio a Imperia su diversi livelli temporali, con una storia che ruota intorno al contenuto misterioso di alcune antiche casse, andate perdute nel Medioevo, ritrovate per caso nel corso della Seconda guerra mondiale dopo un bombardamento e poi divenute oggetto di interesse di un pericoloso assassino ai giorni nostri (2007). E’ stato finalista al Premio Bancarella 2013 con il romanzo “L'ultimo sogno longobardo” (Coedit 2012) e vincitore del IV Premio Letterario Internazionale Montefiore con il romanzo “L'inganno del tempo” (Fratelli Frilli Editori, 2014).

Ma andiamo con ordine. Ha esordito nel mondo della carta stampata nel 2008 con il romanzo giallo “Il ricordo ti può uccidere” (Fratelli Frilli Editori) cui fanno seguito “L’Alpino disperso” (Fratelli Frilli Editori, 2009), “A Sanremo si gioca sporco” (Fratelli Frilli Editori, 2010), “Sospetti dal passato” (Fratelli Frilli Editori, 2011), “L’arte del delitto” (Incontri nascosti a Imperia) (2012; la cui seconda edizione ha vinto nel 2015 il premio della critica (consegnato all’autore presso il Teatro De Dix Heures a Parigi) Premio Letterario Internazionale Itinerante WORLD LITERARY PRIZE 2015), “L’Inganno del tempo” (2014) 1° classificato al Premio Internazionale Montefiore e “Antiche amicizie” (2015) pubblicati da Fratelli Frilli Editori. Nel 2011 è stato pubblicato Arnisan il longobardo (Coedit). Nel 2012 “L’ultimo sogno longobardo” (Coedit) vincitore del 61° premio Selezione Bancarella 2013. Nel 2013 “Il diamante di Kindanost” (Coedit) si classifica terzo al Premio Internazionale di Cattolica. Nel 2014 scrive due romanzi: “Gnorff & Lenst” per le edizioni Coedit e “L'inganno del tempoper Fratelli Frilli Editori.

Anche nel 2015 due romanzi: “Sangue longobardo (Edizioni Coedit) e Antiche amicizie (Fratelli Frilli Editori), pubblicato nella Collana I Tascabili Noir.

Da ricordare che lo scrittore (componente della giuria del Premio Città di Cattolica 2016) ha anche scritto parecchi racconti, tra i quali il racconto gotico “Il ritorno” (2009), il racconto umoristico intitolato “La vera storia della scoperta del fuoco” (2010, sito della Biblioteca di Diano Marina), “Ritrovarsi” (pubblicato nell'antologia "I racconti del treno").

Per contatti con lo scrittore, e-mail: ugofrancia@yahoo.it

Suo sito: www.ugomoriano.it

Per richieste del libro rivolgersi a Carlo Frilli – Fratelli Frilli Editori S.r.l. – Via Priaruggia, 33/r – 16148 Genova; tel. 0103071280; 3663131664; e-mail: info@frillieditori.com; comunicazione@frillieditori.com; carlofrilli@inwind.it

http://shop.frillieditori.com/index.php

Nella foto la copertina del libro noir “Radici Lontane” di Ugo Moriano.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)