Privacy Policy politicamentecorretto.com - REFEREDUM. CASTALDO (M5S): LA TANTO SBANDIERATA SEMPLIFICAZIONE È SOLO UNA CHIMERA, RENZI PROMETTE TUTTO E IL CONTRARIO DI TUTTO MA È DIVENTATO CARICATURA DI SE STESSO

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

REFEREDUM. CASTALDO (M5S): LA TANTO SBANDIERATA SEMPLIFICAZIONE È SOLO UNA CHIMERA, RENZI PROMETTE TUTTO E IL CONTRARIO DI TUTTO MA È DIVENTATO CARICATURA DI SE STESSO

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

“La tanto sbandierata semplificazione è solo una chimera: aumenterà il numero di procedure legislative e, di conseguenza, il potere discrezionale dei presidenti delle due Camere, nonché il rischio di contenziosi dinnanzi alla Corte Costituzionale”. 

Così Fabio Massimo Castaldo, europarlamentare del MoVimento 5 Stelle, in un’intervista rilasciata al mensile ‘Il Corriere della Città’ sul tema del referendum costituzionale.

“Per non parlare - ha aggiunto Castaldo - della clausola di supremazia che rischia di assoggettare le prerogative delle Regioni stesse ai voleri del Governo di turno”.

Sui ‘tempi certi’ Castaldo ha aggiunto: “vorrei fare una riflessione: una riforma disastrosa come la Legge Fornero è stata approvata in soli 18 giorni. In altri casi abbiamo dovuto attendere decenni. Non è, quindi, tanto un problema di procedimento in sé: la realtà è che troppo spesso le tempistiche legate all’approvazione di una legge rispondono agli ‘umori’ di politici che, anteponendo i loro interessi personali a quelli del bene del Paese, tra scambi di favori e servilismo, fanno in modo che i provvedimenti restino impantanati”.

Passando poi al tema dell’immunità parlamentare, estesa ai componenti del ‘nuovo’ Senato, Fabio Massimo Castaldo ha affermato: “Il vero punto è che spesso politici corrotti si sono nascosti dietro l’immunità parlamentare, prevista dall’articolo 68 della nostra Carta, stravolgendone il senso e sentendosi al di sopra di ogni regola da rispettare.

Attribuirla poi a chi svolge un mandato locale o regionale e si ritrova incidentalmente a ricoprire anche il ruolo di Senatore senza un’elezione diretta è del tutto irrazionale. Più che immunità, questa sembra semplicemente una ricerca d’impunità”.

E alla richiesta di un commento su Renzi che fa leva molto sugli slogan ha aggiunto: “pur di raccattare qualche voto in più, Renzi è arrivato a promettere tutto e il contrario di tutto.

Ha tentato di nascondere le proprie debolezze interne cercando appoggi esterni ma la verità - ha concluso Castaldo - è una: è diventato la caricatura di se stesso”.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)